Home Storia 4 luglio 1957: nasceva la mitica Fiat 500!

4 luglio 1957: nasceva la mitica Fiat 500!

2094
SHARE
Nuova Fiat 500: nata il 4 luglio..1957
Nuova Fiat 500: nata il 4 luglio..1957

Il 4 luglio negli Usa si festeggia l’indipendenza, in Italia si potrebbe fare lo stesso. 58 anni fa, come oggi, usciva dalle officine la Fiat 500, un nuovo modo di sognare per tutte le famiglie italiane.

Con la Nuova 500 nasce la possibilità non solo di motorizzare una fetta importante dell’Italia, 4.2 milioni di unità vendute, assieme a tutte le ripercussione economiche del caso, bensì anche di innalzare lo stile di vita del cittadino medio. L’acquisto dell’automobile non diventa consumo di massa solo per il suo utilizzo finale, ma bensì all’acquisto della super-utilitaria Fiat, si comprava anche ciò che essa rappresentava: libertà, stile, autonomia; in altre parole indipendenza.

Fiat questo lo sapeva e vedeva da una parte un prodotto da vendere a chi non poteva permettersi una costosa 600 e dall’altra un potenziale bacino di compratori. Qui entra in gioco la SAVA, oggi FCA Bank. Già mediatrice per le 600, ci mise ben poco ad aggirare il problema del costoso cinquino, circa l’annualità di un operaio, rateizzando l’intera somma; prezzo di per sé contenuto anche perché fulcro del concetto di “auto per tutti”.

È così che in fase di progettazione, la bozza firmata Hans Peter Bauhof venne presa da Dante Giacosa che ne fece un’auto accessibile per le famiglie italiane con bassi costi d’acquisto, uso e manutenzione. Tenuta la carrozzeria originale, il motore venne completamente rivisto con 2 cilindri longitudinali, 4 valvole, 479cc di cilindrata e raffreddamento ad aria forzata; potenza totale 13cv. La Nuova 500 era pronta.

Dopo la presentazione ufficiale tra l’1 ed il 2 luglio (QUI un articolo dell’epoca), il 4 luglio con le prime vendite ecco nascere anche le prime problematiche: mancanza di cromature; l’assenza di leve per le frecce; sedile posteriore inesistente, e molto altro che la clientela Fiat fece subito notare. L’azienda torinese ritornò sui suoi passi e in tempo zero sospese la produzione della Nuova 500 prima serie per avviare la Nuova 500 Economica, questa con modanature cromate sulle portiere, una potenza di 15cv ed i finestrini discendenti. Tutto tacque.

Le versioni che seguirono la Economica furono più di 10, motivo per cui trovare una 500 N è qualcosa di raro. Non per niente il 2014, per le Case d’aste in Inghilterra è stato un anno costellato di numerose vendite con cifre da capogiro che si aggiravano tra i 40 ed i 50 mila euro a vettura.

Il tuffo nel passato è finito, possiamo tornare ai giorni nostri, 4 luglio 2015 e attendere che, come 58 anni fa, Fiat sveli la nuova 500. D’altronde, il passato torna sempre.

@Damiano Grilli

 

Correlato:  Cantacronache: la scuola musicale torinese

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here