Home Storia I Pontefici a Torino, storia di incontri

I Pontefici a Torino, storia di incontri

14
SHARE
I Papi e Torino, storia di incontri
I Papi e Torino, storia di incontri

La visita di Francesco dello scorso giugno, la prima per il Papa argentino, non è stata che l’ultima di un Vescovo di Roma a Torino: altri prima di Bergoglio hanno presenziato in città sia con l’ investitura papale sia prima che questa avvenisse o in entrambe le situazioni. Facciamo una breve carrellata del passaggio dei Pontefici a Torino nel corso degli ultimi decenni.

Cominciamo da Benedetto XVI, che arrivò a Torino il 2 Maggio del 2010 (ovvero 5 anni dopo l’ elezione come successore di Pietro) per raccogliersi in preghiera davanti al Sacro Lino, ma che venne in città anche in qualità di card. Ratzinger nel 1998.

I Papi e Torino, storia di incontri

Il predecessore di Benedetto XVI, Giovanni Paolo II, è il Santo Padre che più volte soggiorna in città; 6 le visite a Torino per il Papa polacco: 1998, 1989 (in forma privata), 1988, 1980  con l’ investitura al soglio pontificio mentre nel 1978 e nel 1947 da “semplice” sacerdote.

Paolo VI, Giovanni XXIII, Pio X, Pio XI, si intrattengono tutti nella nostra città  prima di essere eletti, ma importanti vicende legano i futuri pontefici a Torino.

Paolo VI, in visita in qualità di arcivescovo di Milano, si vide predetto il proprio papato da Alfredo Passati mentre Pio X e Pio XI furono attratti dalle gesta di Don Bosco e vennero per cercare di conoscere meglio ciò che il slaesiano aveva lasciato alla città e al mondo, e ne rimasero estasiati.

I Papi e Torino, storia di incontri

Alcuni Papi passarono dalla capitale sabauda solo nelle vesti ufficiali di Santo Padre:

Pio VII (nel 1815 vide la Sindone per la seconda volta dopo che, nel 1804, la venerò in occasione del viaggio per Parigi in cui assistette all’ incoronazione di Napoleone imperatore dei francesi), Martino V nel 1418 che fece visita all’ università degli studi di Torino fondata pochi anni prima (nel 1404), Gregorio X nel 1274 che soggiornò qui  in occasione del viaggio verso Lione dove stava per prendere il via il concilio della Chiesa cattolica.

Correlato:  Torino & turismo: nascono nel 1800 le prime guide per i visitatori della città

Dal 1578 Torino è custode gelosa del Sacro Lino, e questo ha indotto la visita di molti dei Papi sopra elencati, ma ogni volta che uno di loro decide di renderle omaggio, in città si scatena un clima di entusiasmo ed  affetto verso il Pontefice, e quest’ anno non sarà da meno anche perché il Papa argentino è molto popolare, e i torinesi (e non) lo accoglieranno con il massimo del calore possibile.

 

Alessandro Rigitano

 

Seguici su Facebook

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here