Home Innovazione Ticketone e Venaria: alla Reggia senza diritti di prevendita

Ticketone e Venaria: alla Reggia senza diritti di prevendita

0
SHARE
Turismo, la Cina premia Torino e la Reggia
L’interessante novità per i turisti, torinesi e non solo, è frutto di una collaborazione fra la Venaria Reale e Ticketone, il distributore dei biglietti d’ingresso.
Ma  andiamo per ordine: l’iniziativa nasce da una nuova partnership tra la Reggia di Venaria e TicketOne. La prenotazione, quindi, si fa a costo zero. Spiega Giorgio Lauretta, responsabile cultura Ticketone a Repubblica: “Nessun onere di prevendita, procedure semplificate e possibilità di stampare il biglietto a casa o ricevere il codice a barre sullo smartphone”.
Alla Reggia senza diritti di prevendita
Una novità non da poco nel sistema museale italiano, che arriva soprattutto grazie alla Venaria, che si accolla tutti i costi di prenotazione. Ma perchè? Semplice, in Europa si fa così. E siccome la prenotazione on line è un sistema per ora poco utilizzato, in questo modo si spera di fare crescere le prenotazioni via internet, un mezzo utile specie ai turisti che vengono da lontano.
Storia Reggia Venaria Torino Piemonte
La Venaria inoltre afferma che ambisce a eliminare quasi completamente le cose. Ed ecco un altro motivo utile per cui approfittare delle prenotazioni on line. Questo potrebbe essere un primo step per arrivare alla completa eliminazione dell’attesa agli sportelli, magari rendendo se non obbligatoria, quasi, la prenotazione on line.
Redazione M24

Commenti

Correlato:  Con la nuova illuminazione a Led un risparmio di 4 milioni annui

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here