Home Enogastronomia Tre pizzaioli piemontesi alla ricerca del record per la pizza più lunga...

Tre pizzaioli piemontesi alla ricerca del record per la pizza più lunga del mondo

3
SHARE

Tra il 19 e il 20 giugno, durante la “Settimana mondiale del pomodoro”, la NIP food (Nazionale Italiana Pizzaioli) ha selezionato ben 80 cuochi che si cimentino nel tentativo di creare la pizza più lunga del mondo. Tra questi ci sono anche tre piemontesi, Carlo Perreca, Michele Rotondo e Simone Fissore che cercheranno di produrre una gustosissima pizza lunga 1.500 metri e pesante più di 5 tonnellate.

I concorrenti porteranno la settimana dedicata al pomodoro al centro delle iniziative di Expo 2015, con una particolare attenzione alla qualità del prodotto ma anche all’opportunità più unica che rara di battere un record di questo genere.

Gli 80 concorrenti, selezionati accuratamente in tutta Italia da NIP food, si alterneranno nella preparazione della super-pizza per 18 ore consecutive. Alla fine dell’esperimento, se andrà a buon fine, potranno essere distribuiti ben 35.000 tranci di pizza margherita.

L’obiettivo alla base di questa curiosa competizione è quello di riportare in Italia un record attualmente detenuto dalla Spagna, con una pizza di circa 1.100 metri.

Oltre ai talentuosi e volenterosi pizzaioli, in questa esperienza si cimenteranno anche la NIP food stessa (guidata da Dovilio Nardi), che coordinerà l’operazione, “La pizza+1”, azienda piacentina specializzata nella produzione di pizze in teglia per la grande distribuzione che fornirà le materie prime (rigorosamente italiane) e la SGLab con Matteo e Marco Nardi che forniranno la pasta fresca di base senza glutine.

Questa è solo una delle tante iniziative curiose e affascinanti che l’Expo ha portato nel nostro paese. Ancora una volta il Piemonte riesce a farne parte e, ci auguriamo, a lasciare un segno e un nuovo record.

Correlato:  Risvegli gastronomici di primavera

Francesca Palumbo

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here