Home Ambiente Torino: 6 su 10 usano i mezzi pubblici o le bici…e le...

Torino: 6 su 10 usano i mezzi pubblici o le bici…e le auto?

0
SHARE
Torino: 6 su 10 usano i mezzi pubblici...e le auto?
Torino: 6 su 10 usano i mezzi pubblici...e le auto?

I numeri parlano chiaro. Su 10 torinesi solo 4 utilizzano un mezzo privato per muoversi in città.

La statistica, proveniente dall’ultimo studio dell’Agenzia per la Mobilità Metropolitana e Regionale, rileva all’interno di Torino un totale di 1.890.715 spostamenti. La cifra in oggetto si divide a seconda delle diverse tipologie di mezzo di trasporto: 43% in automobile; 29% a piedi; 23% con i mezzi pubblici; 4% con altri mezzi.

Se pensate a grandi differenze per la prima cintura.., beh vi sbagliate. A quanto pare anche lì, con un totale di 1.071.096 di spostamenti, i cittadini prediligono alla macchina le altre possibilità. Vediamo un po’ di numeri: 57% in automobile; 29% a piedi; 10% con i mezzi pubblici; 4%con altri mezzi. È strano come gli unici valori a variare sono quelli che alimentano l’eterno conflitto auto-pullman, con una netta predominanza questa volta, causa probabilmente distanza ed orari improponibili, del settore autobus.

Torino: 6 su 10 usano i mezzi pubblici...e le auto?
Torino: 6 su 10 usano i mezzi pubblici…e le auto?

Un ultima cifra significativa potrebbe essere quella degli spostamenti interni ma che arrivano da fuori o viceversa. Nello specifico vediamo 2.384.411 di spostamenti; il totale va così diviso: un 70% tende ad utilizzare l’automobile al di fuori del traffico cittadino, mentre un coraggioso 30% si arrischia all’interno della giungla urbana. Anche qui predomina senza dubbi la volontà ad evitare la città quando si è obbligati alle 4 ruote.

Nel frattempo, a Palazzo Civico, vista la crescente esigenza di mezzi pubblici per spostarsi nelle più svariate ore, in particolare per la movida di San Salvario, si è pensato all’immissione di un Night Buster, ipotesi esclusa subito dopo causa tempi; prima di due anni “non sa da fa”. In merito il Consigliere Domenico Carretta ha esordito: “Se il problema fossero le sponsorizzazioni si potrebbe trovare una formula di “branding” con i locali delle zone interessate. Sarebbe un buon modo per cominciare senza eccessivi costi”. Insomma, le idee ci sono, ma il tempo no.

Vi terremo aggiornati..!

@Damiano Grilli

(Seguici su Facebook!)

Correlato:  Sosta gratuita per le auto elettriche!

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here