Home Territorio Sette Milioni di Euro per l’offerta sciistica di Bardonecchia

Sette Milioni di Euro per l’offerta sciistica di Bardonecchia

11
SHARE

E’ vero, è estate e, salvo nei ghiacciai più alti, non si scia.

Nonostante questo, i luoghi del turismo non sono estivo ma anche invernale, legato a piste, impianti e settimane (o weekend) bianche, lavora già per la prossima stagione. E’ per esempio il caso di Bardonecchia, che ha annunciato l’imminente arrivo di ben sette milioni di euro, che serviranno a potenziare l’offerta sciistica.

Nel dettaglio, tre milioni e mezzo arriveranno dal pubblico il resto dai privati grazie ad un accordo pubblico – privato tra la Fondazione Post-olimpica XX Marzo, Comune di Bardonecchia, Regione Piemonte e Colomion Spa.

Sette Milioni di Euro per l'offerta sciistica di Bardonecchia

L’accordo è stato presentato la settimana scorsa nel Comune a pochi chilometri da Torino: i fondi arrivano per una parte dal residuo dei fondi legati agli impianti olimpici. Come verranno utilizzati? Essenzialmente per il potenziamento dell’innevamento programmato, nuove piste e impianti di risalita.

Si prevede di innalzare l’area dedicata allo sci, che tradotto significa potenziare piste e impianti in quota, facendo in modo che le discese siano più sfruttabili per tutta la stagione.

Inoltre, annunciano da Bardo, saranno rifatti a nuovo gli impianti di innevamento, potenziandoli, in modo che la gestione sia meno onerosa e siano più efficienti, dimezzando i temi di produzione neve. Un occhio di riguardo andrà anche a lavori per migliorare la sicurezza di chi lavora nel settore neve.

Sette Milioni di Euro per l'offerta sciistica di Bardonecchia
Per Roberto Borgis, Sindaco di Bardonecchia, “Questa è sicuramente è un’operazione virtuosa di collaborazione pubblico-privato, che fa della politica non un semplice esercizio intellettuale, ma un modo per incidere in modo positivo sul territorio, per raggiungere obiettivi importanti sul piano turistico, economico ed occupazionale.”

Come ha sottolineato l’AD di Colomion Spa Nicola Bosticco “siamo particolarmente soddisfatti dell’obiettivo raggiunto. Con l’accordo concluso si potranno nei prossimi anni realizzare interventi capaci di salvaguardare e incrementare i flussi turistici della località di Bardonecchia. Ringraziamo pertanto il cda della Fondazione e i Soci Fondatori. Crediamo che la sinergia fra pubblico e privato sia fondamentale per lo sviluppo turistico soprattutto per la realizzazione di infrastrutture quali l’innevamento programmato”.

Correlato:  Sorpresa: la montagna si sta ripopolando

L’estate è alle porte, ma a Bardo si guarda con ottimismo ai mesi invernali.

Redazione M24

(Seguici su Facebook)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here