Home Cronaca di Torino That’s Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

That’s Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

22
SHARE
Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione
Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

Emigrati: è questa l’opera che ha vinto l’edizione 2015 della competizione “That’s a Mole”.

Una Mole Antonelliana, creata da Marilia Carreiras di Lisbona, in Portogallo, che contiene le speranze e i sogni delle persone che hanno lasciato tutto in cerca di una vita migliore

E’ questo il verdetto della seconda edizione That’s Mole: un concorso – che s’ispira al concorso “Sardinhas Festas de Lisboa”- nato con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare il simbolo della città sabauda oltre a dare visibilità ai partecipanti.

Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

Un concorso terminato lo scorso 3 Aprile a cui hanno partecipato quasi 2000 progetti provenienti da tutto il mondo.

Oltre all’opera migliore sono stati assegnati anche altri riconoscimenti:

  • Il premio Menzione Città di Torino è andato a Chiara Ghigliazza  di  San Donato Milanese
    Questa Mole Antonelliana “suonata” da un musicista nero, in gessato blu e con i gemelli ai polsi, è la stilizzazione di una città che si reinventa in continuazione e non smette mai di stupire.
Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione
Torino That’s Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione
  • Il premio  Torino Smart City è stato conferito a Rebecca Gerber di Erlenbach im Simmental ( Svizzera)  per la Mole Antonelliana che meglio rappresenta, sia attraverso l’iconografia, sia attraverso la tecnica usata, il percorso che la Città ha intrapreso verso una mobilità sostenibile e una migliore qualità della vita.

Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

 

  • Menzione speciale Museo Nazionale del Cinema è stato conferito a Saprungruang Praphavint di Samutprakarn (  Thailandia)
    L’immagine realizzata dall’artista thailandese Saprungruang Praphavint presenta una bambina impegnata a curare la crescita di una pianta step by step, mentre risale la Mole Antonelliana fino a raggiungere la guglia.

Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

La Menzione IED è stata vinta da Oronzio Maiullari di  Altamura ( Bari)
Un premio per la sintesi grafica e per la capacità di rientrare nella sagoma della Mole Antonelliana in modo perfetto, ma non scontato.

Correlato:  Aeroporto Torino-Aeritalia festeggia i primi 100 anni con le frecce Tricolori

Torino That's Mole 2015: ecco i vincitori della seconda edizione

Oltre all’opera classificatosi  prima, e a quelle che hanno ricevuto particolari menzioni, sono state selezionate anche altre 20 opere che saranno esposte dal 23 giugno al 7 settembre in via Montebello a Torino.

Ecco le immagini scelte:

  • Lorenzo Caradonna | Molfetta (BA) – Italia
    Marilia Carreiras | Lisbona – Portogallo
    Francesca Cosanti | Martina Franca (TA) – Italia
    Luca Cristiano | Ivrea (TO) – Italia
    Pietro Cozzi | Torino – Italia
    Giacomo Ganduglia | Finale Ligure (SV) – Italia
    Rebecca Gerber | Erlenbach im Simmental – Svizzera
    Chiara Ghigliazza | San Donato Milanese (MI) – Italia
    Josie Gledhil | Loughborough – Inghilterra
    Claire Horgan | Londra – Inghilterra
    Birgit Kerber | Vienna – Austria
    Silvia Lattuada | Berlino – Germania
    Oronzio Maiullari | Altamura (BA) – Italia
    Federico Manzone | Cuneo – Italia
    Gabriele Pino | Cigliano (VC) – Italia
    Pavel Popov | Chisinau – Moldavia
    Saprungruang Praphavint | Samutprakarn – Thailandia
    Laura Sauchelli | Milano – Italia
    Caterina Scaramellini | Chiavenna (SO) – Italia
    Siot | Seoul – Korea
    Agnieszka Srokosz | Ankara – Turchia
    Papee Thirawat | Boston – USA
    Wong Ting Fung | Hong Kong
    Khyati Trehan | Nuova Delhi – India
    Francesca Vignaga | Arzignano (VI) – Italia

La Redazione di Mole24

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here