Home Cronaca di Torino Salone del Libro: confermati i grandi numeri, crescono le vendite

Salone del Libro: confermati i grandi numeri, crescono le vendite

1
SHARE

Dici che è sempre la stessa cosa, dici che non cambia mai, dici che alla fine ti aspetti chissà cosa e poi.

Ma forse la forza del Salone del Libro è proprio questa: la sua invariabilità. Anche quest’anno la Kermesse del Lingotto si chiude con numeri lusinghieri: 341.000 presenze, diciamo stabili rispetto allo scorso anno.

Salone del Libro: confermati i grandi numeri, crescono le vendite

Dopo edizioni da record, infatti, il Salone si stabilizza, appunto, anche se con un lieve incremento: uno 0,7% rispetto alle 339.752 del 2014.

Che comunque, beninteso, a conti fatti significa un 10 mila persone in più, non poco.

Quello che forse segna un reale cambio di passo è invece il risultato delle vendite, cresciuto del 15% rispetto alla scorsa edizione.

Questo è stato anticipato con soddisfazione nella conferenza stampa di fine Salone, cui sono intervenuti Rolando Picchioni, presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura; Ernesto Ferrero, direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro; Régis Faure, direttore generale Lingotto Fiere – Gl events Italia; Bärbel Becker, direttrice Progetti Internazionali Frankfurter Buchmesse; Gabriele Kreuter-Lenz, direttrice generale del Goethe-Institut in Italia; Antonella Parigi, assessore alla Cultura della Regione Piemonte; Stefano Gallo, assessore allo Sport della Regione Piemonte.

Non era presente il ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, Dario Franceschini, che nel suo messaggio ha parlato di «Grande successo del 28° Salone Internazionale del Libro di Torino, un segnale incoraggiante per il mondo della cultura italiana. I tanti giovani che con entusiasmo hanno affollato gli stand del Lingotto, l’enorme successo del padiglione della Germania paese ospite di questa edizione, le code per assistere agli incontri con gli autori sono i tasselli di un’opera meritoria costruita negli anni con passione, energia e professionalità. Tutto questo fa di Torino uno dei principali snodi internazionali dell’incontro tra editoria e pubblico, un patrimonio nazionale da tutelare e valorizzare».

Correlato:  Torino: cornice ideale per i video musicali

Salone del Libro: confermati i grandi numeri, crescono le vendite

Di certo c’era il rischio che il Salone finisse risucchiato in un anno di eventi straordinari, per Torino e in generale per il Nordovest. Così non è stato: l’evento del Lingotto si conferma come uno dei più amati e frequentati, forte anche di una presenza di incontri e personaggi difficilmente riscontrabile altrove. Allora appuntamento per il 2016, da giovedì 12 a lunedì 16 maggio, con l’Arabia Saudita Paese Ospite d’Onore.

Redazione M24

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here