Home Cronaca di Torino Domeniche di mercato e di festa a Porta Palazzo

Domeniche di mercato e di festa a Porta Palazzo

11
SHARE
Torino Domeniche di mercato e di festa a Porta Palazzo
Torino Domeniche di mercato e di festa a Porta Palazzo

“Questo di sette è il più gradito giorno, pien di speme e di gioia: diman tristezza e noia recheran l’ore, ed al travaglio usato ciascuno in suo pensier farà ritorno”: così scriveva Leopardi a proposito del sabato, giorno di festa e spensieratezza che spezza, come si direbbe adesso, la routine quotidiana.

E se i momenti di convivialità venissero protratti di un giorno ancora, occupando l’intera domenica?

È ciò che sperimenterà il mercato torinese per eccellenza, Porta Palazzo, a partire dal 3 maggio, dalle 11 alle 22. Commercianti e Comune di Torino si sono accordati pochi giorni fa per dare avvio alla formula delle “Domeniche a Porta Palazzo”, in seguito al fallimento della proposta del “Carosello dei Mercati” (che avrebbe inglobato nell’area anche mercati di altre zone).

È stata la commissione Commercio e Lavoro, presieduta da Gianni Ventura, a presentare il progetto, con la partecipazione dell’assessore al Commercio del Comune, Domenico Mangone, molto soddisfatto del progetto: «Si tratta di un test importante per capire come si potrà trasformare la piazza e tutta la zona nei prossimi anni».

Porta_Palazzo_market

 

Le giornate saranno organizzate secondo un articolato programma di musica e balli che accompagneranno l’attività commerciale (danze occitane, concerti folk, aperitivi e dopo cena a ritmo di jazz).

Nella piazzetta Milano saranno concentrati i banchi di street food e artigianato e anche stand di tre librerie della zona. Sul lato di piazza della Repubblica, il quarto di piazza attorno al mercato del pesce sarà adibito a parcheggio, mentre sul lato opposto si situerà il mercatino dei produttori. A nord di corso Regina Margherita si lascerà lo spazio ad attività sportive.

Il 3 maggio in piazza sarà anche presente l’Associazione macellai di Torino dell’Ascom: gli incassi della vendita della carne saranno devoluti ad associazioni di volontariato. Si replicherà domenica 10 maggio.

Correlato:  L’abbonamento musei: una carta che veste il Piemonte con “l’abito della festa”.

Manuela Marascio

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here