Home Cronaca di Torino L’Agorà porta l’Expo ai bambini torinesi e non solo

L’Agorà porta l’Expo ai bambini torinesi e non solo

2
SHARE
L'Agorà porta l'Expo ai bambini torinesi e non solo
L'Agorà porta l'Expo ai bambini torinesi e non solo

In questi giorni le classi delle scuole primarie torinesi si stanno recando a turno in Piazza Castello. Ad attenderli, una grande e curiosa struttura a forma di pagliaio, piena delle più incredibili meraviglie.

Si tratta di Agorà, il polo allestito nel cuore della città per portare l’Esposizione Universale non solo più vicina a Torino, ma anche più vicina ai bambini.

Agorà, progettato dall’architetto Michele de Lucchi ispirandosi a un dipinto di Fattori, è uno spazio multifunzionale in cui la città di Torino presenterà tutte le attività collegate all’Expo, anche grazie alla collaborazione con Turismo Torino. Tra le tematiche toccate, alimentazione, innovazione, territori, sostenibilità ed educazione. Anche per questo, fulcro dell’Agorà sono numerose attività didattiche e dedicate ai bambini, tutte totalmente gratuite, che ruotano invece intorno al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

L'Agorà porta l'Expo ai bambini torinesi e non solo
L’Agorà porta l’Expo ai bambini torinesi e non solo

La struttura, situata di fronte alla Prefettura, è stata costruita grazie alla collaborazione di Expo e della Compagnia di Sanpaolo con il Comune di Torino, e resterà aperta fino al 31 ottobre, chiudendo quindi in contemporanea con l’Expo di Milano.

L'Agorà porta l'Expo ai bambini torinesi e non solo
L’Agorà porta l’Expo ai bambini torinesi e non solo

L’Agorà di Torino ha avuto anche una gemella a Milano, nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco. Nel capoluogo lombardo, però, la struttura è stata aperta da luglio a settembre dello scorso anno, riscuotendo un enorme successo e registrando oltre 2000 visite nel periodo di apertura. Un traguardo che verrà probabilmente raggiunto anche a Torino in brevissimo tempo.

Commenti

Correlato:  Reggia di Venaria: 28.500 biglietti per il Primo Maggio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here