Home Cronaca di Torino Rewind Torino, quando la passione per Vasco diventa tributo

Rewind Torino, quando la passione per Vasco diventa tributo

73
SHARE
Rewind Torino, quando la passione per Vasco diventa tributo
Rewind Torino, quando la passione per Vasco diventa tributo

Nell’ambito di una società che si reinventa sempre di più nell’ambito del lavoro e dell’arte andiamo a conoscere una band classica e originale al tempo stesso, i Rewind Torino, la band tributo in onore di Vasco Rossi.

In una città come la nostra, che ha recentemente dedicato un museo allo stesso Vasco Rossi, non poteva mancare un’ulteriore dimostrazione di affetto nei confronti dell’artista.

I Rewind sono sostanzialmente un gruppo di 7 elementi composto da musicisti e cantanti residenti tutti tra Pinerolo e Torino, ognuno con un ricco pedigree di esperienze da solista e in gruppo alle spalle.

A unirli, oltre all’amore per la musica e l’arte c’è la passione per il popolare cantante Vasco Rossi, cui dedicano a ogni spettacolo una kermesse musicale di circa due ore.

Per conoscerli meglio, abbiamo intervistato Domenico, il cantante che ha fatto dell’ammirazione per Vasco un vero e proprio stile di vita, tanto che nel vederlo “vestito di tutto punto” prima di ogni concerto, si ha quasi l’impressione di avere davanti il vero Vasco.

Domenico ci ha raccontato un po’ della storia di questa band e della passione che li unisce e che gli permette di creare un qualcosa di davvero originale, pur partendo di fatto da un’emulazione.

Rewind Torino, quando la passione per Vasco diventa tributo


Perché Vasco Rossi? Cosa vi ha spinto a scegliere proprio lui come icona da imitare?

Sin da bambino Vasco è sempre stato il cantante che avevo voglia di imitare; i suoi testi e il suo modo di fare rock mi sono entrati nel cuore già da piccolo.
Ho iniziato con tante sere al karaoke da ragazzo, ho sempre lavorato in locali serali e il sogno del gruppo e’ stato sempre un miraggio.
Poi, circa 6 o 7 anni fa, ho avuto la proposta di andare a fare i pre serata in una discoteca con un repertorio misto italiano. Mi piaceva ma mi mancava qualcosa. Ormai il sogno che avevo di creare un gruppo era sempre più desiderio di realtà.

Come sono nati dunque i Rewind?
A giugno 2011 ho risposto ad un annuncio che diceva: ”cercasi cantante per tribute band Vasco Rossi”, scritto da dei ragazzi del Pinerolese. Così ho fatto il provino, l’ho superato e il viaggio è cominciato.
Siamo stati chiusi circa un anno in sala prove per creare una scaletta che ripercorresse la storia della più grande rock star italiana, curando i particolari dei suoni e dei costumi. A giugno 2012 debuttavamo al Bistrot di Pinerolo durante la notte bianca ,trasformando quella piccola cittadina in Fronte del Palco.

Quali sono le tappe previste per il futuro del gruppo?
Da quella prima volta il viaggio sta continuando con numerose date in programmazione e più di 50 effettuate in nemmeno 2 anni e mezzo. Il 24 aprile partiremo con un tour straordinario come band ufficiale di “Birre d’Eccezione” e, partendo dal cortile del Maglio a Torino, gireremo tutto il Piemonte con una probabile grande sorpresa sulla location di Settembre.

Il sogno dei Rewind Torino sembra proprio che si stia realizzando, di anno in anno, una data dopo l’altra.

Per conoscere le date dei loro concerti in programma per la stagione, lasciamo il link al sito internet: http://www.rewindtorino.com.

Francesca Palumbo

(Seguici su Facebook)

Correlato:  Anna Schiaffino Giustiniani: l’amante di Cavour

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here