Home Enogastronomia Ricetta per la Tartrà di asparagi

Ricetta per la Tartrà di asparagi

15
SHARE
Ricetta per la Tartrà di asparagi
Ricetta per la Tartrà di asparagi

Oggi vi propongo sempre un antipasto della tradizione piemontese: la tartrà, tipico budino salato della cucina povera piemontese.

Nei ristoranti o a casa viene degustato quale raffinato antipasto, ma la tradizione lo vuole un piatto semplice, io ve la propongo a base di asparagi; la ricetta originaria lo prevedeva senza l’aggiunta di verdura, ma essendo ad Aprile ho pensato di proporvelo con il verde ingrediente protagonista della primavera: l’asparago.

In Piemonte è rinomato quello di Santena e delle zone limitrofe, le sue qualità sono dovute dal terreno permeabile e sabbioso e dalla maturazione fuori serra.

Se non vi dovessero piacere gli asparagi, potrete sostituirli con verdura a scelta.

Ricetta per la Tartrà di asparagi

Ingredienti per 10/12 sformatini

  • Asparagi di Santena n. 1 bel mazzo
  • Uova n.4
  • Tuorli n. 2
  • Latte ml. 500
  • Panna ml. 200
  • Parmigiano gr. 80
  • Cipolla ½
  • Noce moscata
  • Pepe
  • Sale
  • Olio
  • Burro
  • Pan grattato
  • Per la salsa:
  • Parmigiano gr. 60/80 circa
  • Panna ml 400

Ricetta per la Tartrà di asparagi

Preparazione:

Lavate gli asparagi e tagliateli a rondelle, tenendo da parte le punte, sino a circa 4 cm dal fondo. Ungete con olio una padella, fate stufare la mezza cipolla tagliata a cubetti, aggiungete le rondelle di asparago, salate, portate a cottura e se necessario aggiungete circa due cucchiai di acqua calda. In un’altra padella unta d’olio, fate cuocere per 6/ 8 minuti le punte d’asparago.

Intanto in una ciotola bella capiente mettete: uova, latte, panna, parmigiano, noce moscata, salate e pepate. Lavorate con una mezza frusta in modo da amalgamare tutti gli ingredienti.

Passate al minipimer le rondelle di asparagi e aggiungetele al composto liquido, girate bene.

Imburrate e passate con del pangrattato gli stampini monoporzione, versate dentro l’impasto e cuoceteli (180°) a bagno-maria per 35/40 minuti circa.

Correlato:  Bagna Cauda patrimonio Unesco: parte l'appello!

Sfornateli e servite versando sopra la salsa di parmigiano calda e decorate con le punte degli asparagi.

Per la salsa:

In una casseruola scaldate la panna, aggiungete il parmigiano e fatelo sciogliere in modo da ottenere una salsina bella fluida.

 

A cura di Zucchero in Valigia

(Seguimi anche sul mio sito)

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here