Home Cronaca di Torino Save the date. 18 aprile 2015: l’associazione O.A.S.I. vi invita alla festa...

Save the date. 18 aprile 2015: l’associazione O.A.S.I. vi invita alla festa della solidarietà.

3
SHARE
Torino Save the date. 18 aprile 2015: l’associazione O.A.S.I. vi invita alla festa della solidarietà.
Torino Save the date. 18 aprile 2015: l’associazione O.A.S.I. vi invita alla festa della solidarietà.

Torna un appuntamento che si rinnova da ormai 24 anni: la festa conclusiva di un laboratorio che si è svolto nelle scuole di Torino e provincia – ormai area metropolitana.

Si tratta di percorso didattico, organizzato dall’Associazione O.A.S.I. di Torino, che da più di 40 anni si occupa di sostenere progetti e ospedali nelle zone più povere del Brasile, e rivolto ai bambini delle classi III, IV e V delle scuole primarie.

Nonostante i suoi 24 anni, è in piena forma; gli argomenti trattati sono di estrema contemporaneità ovvero l’educazione alla pace e alla solidarietà. Quando si dice la lungimiranza.

Ogni anno vengono affrontati temi diversi e il 2015 è stato l’anno dedicato ai diritti dei bambini grazie a due incontri svolti direttamente in classe, dal titolo:” Sul filo della Solidarietà!”.

Un percorso di giochi, video, storie e illustrazioni per conoscere e ribadire l’importanza dei diritti fondamentali che spettano ad ogni bambino del mondo e di come sia importante rispettare e impegnarsi nei propri doveri per costruire un mondo più giusto e solidale.

Torino Save the date. 18 aprile 2015: l’associazione O.A.S.I. vi invita alla festa della solidarietà.

In una menzione particolare, i volontari dell’O.A.S.I. hanno voluto quest’anno ricordare, unendosi alle iniziative per il bicentenario della nascita, San Giovanni Bosco, il Santo dei giovani, al cui spirito di dedizione a attenzione alla gioventù “povera e abbandonata” l’associazione si ispira. Una celebrazione che vuole sottolineare la figura straordinaria e controversa di questo prete torinese alla portata di tutti, cristiani e no.

Gli incontri in classe sono stati due; il terzo è proprio la festa: ideata e cresciuta per coinvolgere le famiglie e gli amici, ma anche tutti coloro che vogliono passare un pomeriggio in allegria.

L’appuntamento è sabato 18 aprile alle 14.15 presso il Palazzetto dello Sport del Parco Ruffini a Torino: sono invitati tutti, grandi e bambini.

Correlato:  Caritas: una carrozza all'avanguardia per i disabili e gli ammalati

I più piccoli, in particolare, saranno veri e propri “volontari” e porteranno un regalo (come si fa a ogni vera festa) ai loro coetanei meno fortunati, lontani fisicamente ma più vicini di quanto potessero immaginare.

Un regalo diverso dal solito ma vero e molto importante: un pacco di riso, caffè o zucchero. Particolare ma con un alto valore simbolico: richiama il cibo tipico delle povere tavole brasiliane e vuole insegnare che la condivisione e la collaborazione non rappresentano il capolinea del percorso solidale, ma la partenza: partire oggi, per crescere adulti più consapevoli domani.

Un sabato pomeriggio diverso da passare in famiglia: invece che il centro commerciale o passeggiare per via Roma tra turisti e shopping (pseudo)sfrenato, forse per una volta meglio dedicarsi a qualcosa di diverso ma sicuramente più gratificante. Per i bambini, ma soprattutto per gli adulti: noi che ogni giorno ci dimentichiamo di cosa voglia dire solidarietà.

 

Giulia Copersito

(Seguici su Facebook)

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here