Home Urbanistica Ogr, in via di riqualificazione grazie a CRT

Ogr, in via di riqualificazione grazie a CRT

28
SHARE

La Fondazione CRT ha deciso d’investire 50 milioni di euro nelle Officine Grandi Riparazioni, che potrebbero diventare la nuova sede della manifestazione Artissima.

Il Segretario Generale della CRT, Massimo Lapucci infatti, ha recentemente presentato in Comune il progetto per la riqualificazione e trasformazione delle antiche Officine in un centro culturale e innovativo d’eccellenza. Il periodo di conclusione previsto per i lavori è stato fissato nell’autunno del 2016 e i primi eventi sono stati previsti già per il vicino 2017.

Le Officine Grandi Riparazioni, opera mastodontica e pressoché inutilizzata attualmente, aveva vissuto un momento di gloria e rinascita nel 2011 durante le celebrazioni di Italia 150: la struttura aveva ospitato 3 musei sulla storia e sullo sviluppo del nostro paese dalla sua unificazione sino ai giorni nostri e guardando al futuro.

Smantellati però gli allestimenti di Italia 150 le Ogr nel 2012 vennero acquistate dalla CRT che si poneva e si pone tutt’ora l’ambizioso progetto di riqualificare completamente l’area, sia da un punto di vista strutturale, con lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza, che da quello culturale, con la costruzione di nuove aree d’intrattenimento e approfondimento artistico.

Le Officine del futuro infatti, secondo la prospettiva CRT, saranno suddivise in tre aree: spazi espositivi indipendenti siti nella parte nord e devoluti a manifestazioni teatrali e concerti con circa mille posti a sedere; polo dell’innovazione industriale nell’area a sud, vero e proprio centro d’incontro tra domanda e offerta con al centro lo sviluppo di start up e business innovatori; centro meccatronico all’avanguardia con la collaborazione del Politecnico negli spazi restanti, progetto in fase di realizzazione e maggiormente dedicato alla ricerca.

La Fondazione ha espresso anche il desiderio, come detto, di poter traslare l’evento culturale Artissima, dal Lingotto ove è attualmente ubicato, proprio alle Ogr a partire dal 2017.

Correlato:  Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!

L’opera di ristrutturazione e innovazione è letteralmente “in progress” e le Officine di corso Castelfidardo stanno cambiando velocemente.

In una Torino sempre più smart la CRT continua a investire nella cultura e nell’innovazione, partendo dai vecchi giganti che hanno già reso la città grande in passato, come le Ogr.

Francesca Palumbo

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here