Home Urbanistica Per TomTom Torino è la 104° città più trafficata del mondo

Per TomTom Torino è la 104° città più trafficata del mondo

5
SHARE
tomtom
tomtom

Se c’è una cosa che caratterizza le grandi città nel mondo sono le interminabili, stressanti e fastidiosissime code che fanno rimanere imbottigliati nel traffico.

Il tempo che si perde, in termini di ore, in queste situazioni è più alto di quello che si potrebbe immaginare.

Se, dunque, a Torino spetta lo scettro di città più inquinata d’Italia a Roma spetta quello della più trafficata.

Per Tomtom Torino è la 104° città più trafficata del mondo

Dati che arrivano dal TomTom Traffic Index, studio che ha preso in considerazione il 2014, rilevando i dati di percorrenza dell’intero network stradale di 146 città in tutto il mondo, con una popolazione superiore agli 800 mila abitanti.

Ebbene, è Istanbul che batte tutti come metropoli più trafficata ma Roma si piazza addirittura tredicesima.

Dati alla mano, vediamo come per percorrere un tratto di strada nella città eterna occorre il 38% in più rispetto a quello che verrebbe impiegato in una situazione di traffico normale, i picchi di traffico si hanno il lunedì mattina e il venerdì pomeriggio.

Il giorno peggiore del 2014, in questi termini, è stato il 19 dicembre ultimo venerdì prima delle vacanze natalizie.

Per Tomtom Torino è la 104° città più trafficata del mondo

 

E le altre italiane? Non sono da meno, al 2° e 3° posto si piazzano rispettivamente Milano, in cui il traffico potrebbe aver risentito dei lavori per l’Expo, e Napoli, in cui i cittadini arrivano, mediamente, con un ritardo di venti minuti, perdendo annualmente, ben 75 ore di tempo fermi in coda.

Interessante notare come Roma, Napoli e Milano superino, come traffico, megalopoli come Miami o Dubai.

Torino si piazza un gradino sotto il podio, 104esima a livello mondiale, con un indice di congestionamento del 22%.

Correlato:  Porta Palazzo, i cambiamenti iniziano da ottobre: si parte dall'ex caserma dei Vigili del Fuoco

 

Luca Margaglione

 

Seguici su Facebook

 

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here