Home Storia 11 aprile 1997: l’incendio del Duomo minaccia la Sacra Sindone

11 aprile 1997: l’incendio del Duomo minaccia la Sacra Sindone

74
SHARE
11 aprile 1997: l'incendio del Duomo minaccia la Sacra Sindone
11 aprile 1997: l'incendio del Duomo minaccia la Sacra Sindone

Ancora pochi minuti e della Sindone, per i cristiani una delle più importanti testimonianze sacre, sarebbe rimasto solo un piccolo drappo carbonizzato.

La notte tra l’11 ed il 12 aprile del 1997, infatti, un pericoloso e vasto incendio scaturì all’interno del duomo di Torino dove stavano quasi per essere ultimati i lavori di restauro del capolavoro barocco di Guarino Guarini.

Lì, dove da 4 secoli era conservata la reliquia, la temperatura era altissima e dalla grossa cupola scaturivano fiamme oltre 25 metri. Non solo, spezzoni di materiale incandescente cadevano dal soffitto, nel coro centrale della cattedrale, dove era conservata temporaneamente la teca che proteggeva il sacro Lino

Solo il provvidenziale e tempestivo intervento di 150 vigili del fuoco evitarono il peggio.

Il meccanismo di sicurezza della teca, infatti, era stato messo fuori uso e per aprire il reliquiario i pompieri dovettero agire manualmente.

11 aprile 1997: l'incendio del duomo minaccia la Sacra Sindone

Muniti di asce, mazze e martelli, con tutta la forza che avevano in corpo, i pompieri, cominciarono a colpire lo scrigno.

15 minuti incessanti di colpi e finalmente il vetro antiproiettile si ruppe. Era l’1 e 30 di una notte che Torino difficilmente dimenticherà.

Il sacro Lino, portato fuori dal Duomo dagli eroici vigili del fuoco non aveva subito danni e una volta caricato su una volante della polizia venne portato in custodia all’allora cardinale Giovanni Saldarini.

Solo alle 5 e un quarto della mattina le fiamme vennero definitivamente spente e l’incendio domato.

La Redazione di Mole24

(Seguici su Faceboook!)

Commenti

Correlato:  La Pasqua dell'assassinio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here