Home Urbanistica Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!

Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!

11
SHARE
Torino Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!
Torino Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!

Era novembre quando abbiamo annunciato l’inizio dei lavori ai laghetti della Falchera. Ad oggi finalmente possiamo anche dare delle cifre: 43 ettari, area pari a quella del Valentino, che verranno suddivisi tra orti urbani, aree naturalistiche, aree/percorsi fitness e zone relax con sdraio, barche e spiaggia; il tutto per un costo di € 5.600.000.

Il progetto finale è stato approvato dopo la seduta comunale di martedì 31 marzo; l’assessore all’ambiente Enzo Lavolta ha così commentato: “Questo intervento è molto significativo per tutta la città. Si tratta infatti di un’area che già entro un anno sarà usufruibile per gli orti urbani.

Un aspetto importante è che tutte le scelte e gli interventi sono stati decisi in completo accordo con i comitati spontanei del territorio e con i cittadini del quartiere”.

Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!

La trasformazione maggore sarà quella del lago più a sud che, dopo essere stato prosciugato e livellato, verrà adibito a zona di aggregazione con spazi gioco, tavoli e 500 nuovi alberi. La zona est, vicino ai campi coltivati, verrà inquadrata come località prettamente naturalistica atta al bird watching e allo studio in genere dell’avifauna che popola i laghetti.

Per quanto riguarda invece le barche e la spiaggia bisogna fare riferimento alla stradina che divide il lago minore a nord con il lago grande. L’istmo in questione verrà ampliato, integrato con della sabbia e modellato per renderlo utile all’approdo di piccole barche; sarà quindi possibile affittare delle sdraio, stare sulla spiaggia, usufruire di diversi servizi e passeggiare persino su di un pontile.

Anche alla Falchera si andrà in spiaggia: al via la riqualificazione!

Spostandosi nella zona ovest del lago, dove ora c’è un campo agricolo, verranno istituiti 120 orti individuali e 50 orti collettivi; ogni appezzamento sarà ovviamente recintato, e verranno messi inoltre a disposizione i servizi igienici e l’illuminazione. Bisogna infine dire che con la riqualificazione e la riprogettazione dell’intera zona dei laghi, Falchera diventerà scambio di collegamento principale per le ciclabili tra Settimo Torinesese, Borgaro T.se e Torino Nord.

Correlato:  Torino, la Linea 1 della metro si sblocca: da Roma 300 milioni per i lavori

@DamianoGrilli

(Seguici anche su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here