Home Cronaca di Torino Vergnano vs Lavazza, la “bella” guerra delle capsule

Vergnano vs Lavazza, la “bella” guerra delle capsule

SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

La nuova frontiera delle battaglie commerciali pare sia diventata l’ecologia. Ed è un bene, niente da dire.

In particolare, l’ultima rivalità tutta torinese si sviluppa sul tema delle capsule per macchine del caffè: non citiamo le marche, tanto le avete capite.

capsule compostabili caffè vergnano

Citiamo, invece, le due marche che si stanno dando battaglia sul tema: Vergnano e Lavazza.

A marzo questi ultimi annunciano la creazione di una capsula compostabile, quindi totalmente riciclabile, derivata da un accordo di commercio e produzione con Novamont. Una capsula che garantisce aroma e qualità pari a quella delle cialde tradizionali, con un’attenzione in più al “dopo” utilizzo.

“Abbiamo investito in ricerca e sviluppo una cifra pari al 5% del fatturato, con una quota da 14 milioni di euro riservata al solo target della sostenibilità –prosegue Lavazza secondo quanto riporta Huffington Post – Nuove iniziative saranno lanciate anche in occasione di Expo 2015″.

A stretto giro di posta la risposta del concorrente torinese, il Vergnano, che annuncia come le sue capsule saranno le prime in commercio certificate OK COMPOST da Vinçotte (ente riconosciuto a livello internazionale).

Tutto sarà riciclabile: la confezione nella carta, la capsula nell’organico.

Mica male. Finchè le battaglie commerciali portano a questi risultati, ne siamo felici.

Redazione M24

(Seguici anche su Facebook!)

Correlato:  Moka: 86 candeline per la tanto amata macchina per il caffè


Commenti

SHARE