Home Cronaca di Torino Linea 6: ecco il nuovo tram torinese!

Linea 6: ecco il nuovo tram torinese!

136
SHARE
linea 6
linea 6

A Torino i tram sono un vero e proprio monumento su ruota, la rete tranviaria torinese ha infatti una tradizione antichissima, i primi veicoli su rotaia iniziarono a circolare nel lontano 1871, anche se in quei tempi la carrozza era trainata da cavalli.

Questa tradizione continua anche ai nostri giorni ed è infatti notizia fresca che la Gtt ha intenzione di inaugurare una nuova linea che verrà numerata con il numero 6.

I due capolinea saranno piazza Statuto e piazza Hermada passando per via Cernaia, via Pietro Micca, via XX Settembre (sede dell’ esposizione della sindone), corso Regina Margherita (sede del campus Luigi Einaudi), i passaggi saranno ogni 15 minuti e sarà in funzione tutti i giorni.

La nuova tratta sarà attiva da metà Aprile in concomitanza con l’ esposizione del sacro velo.

linea 6
linea 6

La nuova linea si affiancherà a quelle già esistenti: la 3, la 4, la linea storica 7, la 9, la 10, la 13, la 16, la 18 e la storicissima Sassi-Superga in funzione dal lontano 1884.

La nostra città  oltre a vantare le linee più vecchie d’ Italia, possiede 220 km di binari e un’ associazione unica nel nostro paese che si prende carico della cura e della promozione di questo  ecologico ma soprattutto storico mezzo pubblico di trasporto.

Alcune di queste linee sono al momento limitate da lavori in corso ma, in generale, non sono tutte uguali: le linee 9 e 3 ( di colore grigio) furono pensate per i mondiali d’ Italia ’90 e usano (la 3 solo fino al 2013) motrici di fabbricazione Fiat, la linea 4 sfrutta motrici più nuove e moderne (il jumbo tram Alstom), mentre le restanti linee eseguono il servizio con dei mezzi costruiti tra il 1949 ed il 1958 (dipinti di giallo).

Correlato:  Radio Gtt, la musica in metropolitana
linea 6
linea 6

Discorso a parte è la linea storica (colore verde) che ripercorre il percorso originario del lontano 1893 con motrici restaurate risalenti agli anni ’30: una vera e propria occasione per i turisti che possono godere di un tour cittadino a bordo di un museo su rotaia e che, nel caso abbiano apprezzato, possono continuare il tour  prenotando un pranzo a bordo dei tram ristoranti messi a disposizione dall’ azienda di trasporti.

Un ‘altra nuova linea, dunque, per il nostro sistema tramviario che, nonostante i problemi di manutenzione e  rumore che può recare ai residenti, continua a riscuotere un grosso successo tra i torinesi e questa nuova tratta ne è una testimonianza.

 

Alessandro Rigitano

 

Seguici su Facebook

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here