Home Urbanistica San Salvario: dal 3 giugno parcheggi riservati ai residenti

San Salvario: dal 3 giugno parcheggi riservati ai residenti

9
SHARE
Torino San Salvario: dal 3 giugno parcheggi riservati ai residenti
Torino San Salvario: dal 3 giugno parcheggi riservati ai residenti

Il 16 marzo scorso presso l’Assessorato alla Viabilità e Trasporti si è discusso in merito alla sosta nel quartiere di San Salvario: è stata valutata la proposta sperimentale di riorganizzare complessivamente, dal 3 giugno prossimo, la sosta nel quadrilatero compreso fra corso Vittorio Emanuele II,

Via Nizza, via Madama Cristina e Corso Marconi. In questa zona, il 50% dei parcheggi di superficie verrà riservato ai residenti: le aree saranno demarcate in giallo e segnalate anche con apposita segnaletica verticale.

Per contrassegnare i permessi delle auto interessate dal provvedimento, GTT fornirà un’apposita integrazione, che verrà inviata a tutti i residenti. La sosta non riservata, invece, continuerà a essere identificata con strisce blu.

Per incrementare il numero di posti auto complessivi nel quartiere, saranno realizzati ulteriori stalli su via Nizza e verrà valutata anche l’area di piazza Madama Cristina. Nelle prossime settimane, inoltre, si penserà a uno studio per la realizzazione di una navetta di collegamento fra il V Padiglione (ulteriore spazio dedicato alla sosta) e l’area commerciale di San Salvario.

Torino San Salvario: dal 3 giugno parcheggi riservati ai residenti

Claudio Lubatti, Assessore alla Viabilità, Trasporti e Infrastrutture,  commenta così il provvedimento: «È un punto di svolta per due importanti ragioni. Il primo riguarda la sperimentazione di alcune soluzioni che, siamo convinti, miglioreranno la viabilità complessiva del quartiere creando alternative utili sia ai residenti sia a chi vive la “movida. Il secondo, non trascurabile e per il quale sono molto soddisfatto, è invece l’essere riusciti a prendere decisioni condivise e concordate con tutte le realtà presenti sul territorio».

Molte sono le speranze nutrite da coloro che quotidianamente hanno a che fare con certe problematiche di San Salvario: l’obiettivo è di favorire una riorganizzazione complessiva della vita del quartiere, a partire dalla sua viabilità, diminuendo quindi il congestionamento del traffico e favorendo un maggiore benessere per gli abitanti e i frequentatori abituali.

Correlato:  Riqualificazione di via Nizza, il piano è stato approvato: tanti i cambiamenti

Una proposta condivisa, quindi, che dimostra l’unione di intenti fra le varie parti, dai commercianti alle associazioni di cittadini, e che simboleggia una prima risposta a esigenze avanzate da tempo nella Circoscrizione.

Il provvedimento, costantemente monitorato a partire dal suo varo, potrebbe quindi rappresentare un primo importante passo verso la risoluzione di certi disagi che spesso, nel tempo, hanno caratterizzato un quartiere ormai diventato il fulcro della vita notturna torinese, e che per questo merita una particolare. attenzione.

 

Manuela Marascio ( immagini Sunsalvario.it)

(Seguici anche su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here