Home Cronaca di Torino L’orologio rotto di Piazza San Carlo

L’orologio rotto di Piazza San Carlo

275
SHARE
L'orologio rotto di Piazza San Carlo
L'orologio rotto di Piazza San Carlo

A Torino gli orologi non mancano, anzi. Sono, insieme ai toret, una delle caratteristiche del paesaggio cittadino, sparsi come sono un po’ per tutto il centro tra chiese, stazioni ferroviarie e palazzi storici.

L'orologio rotto di Piazza San Carlo
L’orologio rotto di Piazza San Carlo

Anche nell’epoca degli smart watch, ai torinesi basta alzare lo sguardo, quasi senza accorgersene, per saper in ogni momento che ora è. A meno che, ovviamente l’orologio non sia rotto. È chiaro che non tutti gli orologi in città funzionano alla perfezione, alcuni sono in ritardo, o hanno le lancette che girano troppo lentamente.

L'orologio rotto di Piazza San Carlo
L’orologio rotto di Piazza San Carlo

Un orologio in particolare, però, non funziona, e si trova proprio nel salotto della città, Piazza San Carlo. L’orologio “incriminato” è uno di quelli che ornano il campanile della chiesa di San Carlo Borromeo, quella alla destra della Piazza. In particolare, a non funzionare è l’orologio che guarda verso la Stazione di Porta Nuova, quello visibile dal tratto più recente di Via Roma e da Piazza CLN. Si tratta, certo, di un particolare che a molti sarà sfuggito, ma che lascia un neo su una Piazza tra le più ordinate della città.

L'orologio rotto di Piazza San Carlo

Sarebbe l’ideale se l’orologio venisse riparato prima dell’ Ostensione della Sindone: la chiesa, infatti, fu intitolata a San Carlo Borromeo nel XVII secolo, per onorare un pellegrinaggio che il cardinale aveva fatto, a piedi, da Milano a Torino proprio per adorare il sacro lino. Nessun momento è più adatto di questo, quindi, per far si che tutto funzioni alle perfezione, perfino le lancette di un semplice orologio.

Giulia Ongaro

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here