Home Musica Musica/ Il limite valicabile degli Uochi Toki: almeno sono piemontesi

Musica/ Il limite valicabile degli Uochi Toki: almeno sono piemontesi

1
SHARE
Msica/ Il limite valicabile degli Uochi Toki: almeno sono piemontesi
Msica/ Il limite valicabile degli Uochi Toki: almeno sono piemontesi

Risale a qualche giorno fa l’uscita ufficiale per La Tempesta Dischi de Il Limite Valicabile degli Uochi Toki, duo rap originario dei dintorni di Alessandria: non proprio nati sotto l’ombra della Mole, insomma, ma a dirla tutta provo un infantile fastidio per il fatto di non condividere i natali con Rico e Napo.

Sì, perchè questi due ragazzi sono esplosivi con silenziatore, come la lava sotto la crosta terrestre, che spinge senza che nessuno se ne accorga, finchè non trova una via di uscita e distrugge e inonda tutto. E la loro via di uscita è sempre una nuova traccia, una nuova rima, un nuovo disco assurdamente complicato e trasversale come questo decimo lavoro, doppio: ‘Un Disco Rap’ e ‘La Fine dell’Era della Comunicazione’, pronti a farvi uscire di testa.

Gli stessi Uochi Toki lo definiscono una ‘spedizione al Polo Sud verso le Montagne Della Follia, quando fino a poco prima si trattava di semplice alpinismo: conviene fare provviste, coprirsi bene e risparmiare il fiato prima di imbarcarsi, c’è la possibilità di non tornare’.

Msica/ Il limite valicabile degli Uochi Toki: almeno sono piemontesi

Omaggio a J-Ax, agli Autechre, all’era prima di internet e a quella della rete, alla rete della storia, alla filosofia e al rifiuto dell’indottrinazione, a tutto e al contrario di tutto, Il Limite Valicabile è un’eruzione di creatività, riferimenti colti e popolari che abbracciano l’espressione umana, scientifica, sessuale, culturale, e soprattutto marginale.

Anche a livello formale si capisce che ai Uochi Toki non interessano le definizioni di cosa sia artisticamente accettabile o affermato. Perché fare un solo cd? Loro ne vogliono due. Perché produrre dei pezzi di 3/4 minuti? Loro ne vogliono alcuni da 2, e alcuni da 15. Perché andare a tempo di rime con il rullante quando le loro metriche possono superarlo, aspettarlo o rincorrerlo?

Correlato:  Live Nation e la Torino on stage

Scivolando tra la musica industriale, i beat scarni, l’hip hop old school, il rap e l’elettronica, i Uochi Toki ci portano con loro sulle Montagne della Follia in 22 tracce e tanti ospiti, impermeabili a tutte le etichette di generi e a tutte le critiche che si credono sofisticate, ma che hanno solo paura del loro fiume di parole incendiarie.

 

Arianna Battiston

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here