Home Cronaca di Torino Dall’Onu le condoglianze a Torino

Dall’Onu le condoglianze a Torino

4
SHARE

Il caso ha voluto che in una giornata particolarmente triste per la nostra città fosse presente a Palazzo Civico il Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-Moon, oltre al ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni.

L’occasione era la firma, stipulata a Palazzo Civico, dell’emendamento all’accordo fra il Ministero degli affari esteri e della Cooperazione internazionale e l’Onu, per potenziare e rendere permanente il contributo di 500mila euro del Governo allo Staff College delle Nazioni Unite che ha sede a Torino nell’area Italia’61.

“Siamo lusingati per la presenza del Segretario  Generale che per la quarta volta ha scelto Torino per  il UN Retreat e per i suoi attestati  profeririti nei confronti della nostra comunità colpita duramenteQuello firmato stasera è un atto che conprova l’importanza e il ruolo del campus Onu e ne espande le attività sottolineando l’importanza internazionale della nostra città“, le parole di Fassino, cui ha fatto eco il Segretario Generale dell’Onu: “La firma di oggi è la riconferma dell’importanza dello Staff College che ricopre nelle Nazioni Unite. Il contributo che il Governo italiano ha voluto concedere allo Staff College Onu permetterà di aumentarne le attività di formazione e apprendimento per i funzionari Onu

E poi un pensiero di raccoglimento: “Approfitto di questa occasione ufficiale per rivolgere le condoglianze a Torino e all’Italia per gli uomini e le donne uccise nell’attacco di Tunisi ed esprimo la mia vicinanza ai familiari delle vittime e dei feriti. Purtroppo è da poco giunta la notizia di un gravissimo attentato in Yemen dove sono molti i morti e i feriti. Noi deploriamo e condanniamo questi eventi ed evidenziamo che l’impegno dell’Onu e della Comunità internazionale è di lottare contro queste barbarie.”

Correlato:  38 anni fa come oggi le BR uccidevano Piero Coggiola

Dal canto suo, il Ministro Paolo Gentiloni, soffermandosi sulla gravità degli attentati di Tunisi e di poche ore fa nella capitale dello Yemen, ha sottolineato come la sede Onu di Torino sia strategica, per la consistenza e l’attività di peacekeeping.

 

Redazione M24 (foto: Torinoclick)

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here