Home Musica Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival

Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival

4
SHARE
Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival
Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival

Torna anche quest’anno il Torino Jazz festival, rassegna musicale giunta alla sua quarta edizione. Una sei giorni di grande musica, dal 28 maggio al 2 giugno, arricchita da una scenografia suggestiva come piazza San Carlo.

Formula che vince non si cambia: anche quest’anno concerti gratuiti dall’alba al tramonto, e oltre. Non solo nelle piazze, ma anche nei teatri e lungo il fiume, in un viavai di grandi artisti, musicisti emergenti e produzioni esclusive.

Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival
Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival

Particolare attenzione viene posta nei confronti del pubblico internazionale, che secondo gli auspici sarà numeroso grazie alla concomitanza tra il Festival e il vicino Expo a Milano.

Due saranno i momenti di spicco tra i tanti eventi messi in cartellone dal direttore artistico Stefano Zenni: uno è la premiere europea del Sonic Genome di Anthony Braxton, un happening a cui prenderanno parte 60 musicisti italiani e non solo, riuniti al Museo Egizio per un concerto di otto ore. La seconda punta di diamante è invece l’anteprima della “Passione Secondo Matteo”, opera che fonde jazz e musica classica. Lo spettacolo arricchisce la lista degli eventi “Note per la Sindone”, dedicati all’ Ostensione.

Lunghissima la lista degli ospiti internazionali: l’Original Blues Brothers Band, Hugh Masekela, Ron Carter, David Murray con la Lydian Sound Orchestra, Randy Brecker solo per citarne alcuni. Tra gli italiani spicca il talento di Danilo Rea e Fabrizio Bosso, mentre Nicky Nicolai e Stefano di Battista reinterpreteranno la canzone italiana con la Torino Jazz Orchestra.

Si ripetono anche quest’anno gli eventi legati a libri, cinema e non solo: previsto anche un happening di jazz manouche sotto la Mole Antonelliana.

Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival
Sotto la Mole torna il Torino Jazz Festival

Fringe, la sezione off del Festival curata da Furio di Castriha in cartellone artisti come Francesco Bearzatti, Gavino Murgia, Andy Sheppard, Bojan Z. oltre ad una ricca sezione dedicata alla nuova scena berlinese, tra jazz ed elettronica, in onore del gemellaggio culturale tra la capitale tedesca e Torino.

Correlato:  Reload contest Dj: Porta Nuova in musica nei giorni 11 e 17 febbraio

Giulia Ongaro

(Seguici anche su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here