Home Urbanistica Restyling in vista per i portici torinesi

Restyling in vista per i portici torinesi

51
SHARE
Restyling in vista per i portici torinesi
Restyling in vista per i portici torinesi

L’ ultima volta della liberazione dei portici dai graffiti (in maniera “pesante”) fu per le olimpiadi, 100 giorni di lavori restituirono ai torinesi i loro 16 chilometri di passeggio al “coperto”.

Le olimpiadi dunque sono state l’incipit per rimettere a nuovo questo bellissimo tesoro e ora, con ostensione ed Expo alle porte, l’ operazione si ripete.

Il sindaco Fassino ha annunciato che avvierà una pulizia in grande stile per presentare la città nel suo massimo splendore per queste grandi manifestazioni che si terranno nel capoluogo.

Restyling in vista per i portici torinesi

L’ azienda dei rifiuti, l’Amiat, si è detta disponibile a dirigere le operazioni e si è impegnata ad aggiungere ulteriori 30 addetti da impiegare per le pulizie extra della città.

Non solo il centro comunque, questa la promessa del sindaco, che ha sottolineato come le zone periferiche della città non saranno abbandonate al degrado e, soprattutto, ai graffiti.

Ultima incognita di questo intervento il modus operandi: Chiamparino per l’ ultimo grande restauro potè usufruire di poteri speciali concessi per l’ evento di altrettanto elevate importanza, questa volta non andrà così, anche perché i tempi sono strettissimi e non sufficienti per avviare le trattive con il governo.

Restyling in vista per i portici torinesi

Una delibera del comune prevede che i privati si prendano cura delle facciate, e quindi indurrebbe a quest’ultimi ad intervenire, ma sembra più probabile una documento da parte della Sala Rossa che, in questo modo, individuerebbe anche le risorse per poter eseguire questo intervento di manutenzione straordinaria.

I portici sono la storia di Torino, siamo una delle città con più chilometri in Europa, al loro interno hanno dato accoglienza a innamorati che passeggiano, a bar di successo o a locali della movida, sono un simbolo della città, sono belli, si snodano in piazza Vittorio, percorrono via Po, suggellano via Pietro Micca e Cernaia, coronano piazza Statuto e corso San Martino, accompagnano corso Vittorio Emanuele II.

Correlato:  Il grattacielo San Paolo è il più ecologico al mondo!

Portici: passion lives here!

 

Alessandro Rigitano

 

Seguici su facebook 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here