Home Arte Zagato e Museo dell’Automobile di Torino: le auto come opere d’arte.

Zagato e Museo dell’Automobile di Torino: le auto come opere d’arte.

41
SHARE

Mercoledì, il primo Ministro Renzi ha visitato Torino. Ha partecipato all’Inaugurazione dell’anno Accademico del Politecnico e ha visitato “gasatissimo” la sede FCA di Mirafiori.

Sembra quasi un ritorno al passato: un primo ministro che visita la città dell’automobile e rimane entusiasta, visitando i luoghi della produzione e della progettazione delle auto. Dell’innovazione insomma.

Questo piccolo preambolo serve a entrare nel mood giusto per presentare una mostra che è in corso al Museo dell’Automobile Giovanni Agnelli, aperta fino al prossimo 25 marzo, dal titolo “Zagato: Collectibles and Design since 1919”.

Si tratta di un percorso per celebrare i 95 anni dello storico carrozziere milanese attraverso una camminata tra le vetture, accuratamente selezionate, che rappresentano le più prestigiose collaborazioni di Zagato con i più importanti marchi costruttori OEM (Original Equipment Manufacturers) dal 1919 al 2014 e per celebrare l’Atelier, le corse, il design e il lifestyle del marchio della Zeta.

Si tratta di una grande opportunità per il pubblico ma anche per il museo stesso.

Da una parte è l’occasione per raggiungere il più alto numero di persone e far ammirare loro una raccolta molto speciale di vetture Zagato, solitamente custodite nelle più esclusive collezioni private del mondo. Per questa occasione in particolare, sono state riunite cinque significative automobili Zagato – di differenti epoche storiche – per raccontare l’evoluzione, dalle competizioni d’inizio secolo agli anni Ottanta e Novanta con i primi progetti condotti con l’uso di nuove tecnologie informatiche.

Ma il percorso non si ferma qui. 95 anni di storia raccontati dalle auto che hanno fatto storia, dal 1919 fino al 2014.

Dall’altra parte uno straordinario passo, da parte del Museo Nazionale dell’Automobile, di celebrare il ruolo e l’influenza dello stile Zagato nel mondo, perseguendo l’obbiettivo di raggiungere un pubblico il più ampio possibile attraverso iniziative uniche come questa e promuovere il valore della storia e la cultura della conservazione dell’automobile.

Correlato:  Porte ad Arte: gli ex dazi di via Venaria e piazza Rebaudengo cambiano volto

Probabilmente raccontata così può sembrare una mostra mirata ad attrarre un gruppo di appassionati di auto ma forse non è cosi.

Se bypassiamo l’idea che l’arte contemporanea sono solo quadri astratti con colori lanciati su una tela o strane sculture difficilmente decifrabili, allora il gioco è fatto.

Se associassimo l’idea di arte e cultura al progresso e all’innovazione dell’ingegno umano allora non avremmo problemi anche a guardare queste “strane” creature, d’altri tempi.

Zagato: Collectibles and Design since 1919 fino al 15 marzo 2015 Presso il Museo dell’Automobile di Torino

Orari d’apertura: lunedì dalle 10 alle 14, martedì dalle 14 alle 19 mercoledì, giovedì e la domenica dalle 10 alle 19 venerdì e sabato dalle 10 alle 21

 

Giulia Copersito

(Seguici su Facebook)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here