Home Cronaca di Torino Piazza Carignano, lenzuoli contro le bancarelle

Piazza Carignano, lenzuoli contro le bancarelle

1
SHARE

Che sia un periodo travagliato per il settore “mercati e vendita ambulante” a Torino non c’è più dubbio.

Qualche settimana fa la serrata di Porta Palazzo contro le paventate decisioni comunali sui mercati cittadini, in questi giorni invece in subbuglio è piazza Carignano.

Avete capito bene: piazza Carignano protesta.

Lo fa ovviamente a modo suo, niente manifestazioni chiassose, ma una silente e (non troppo) elegante lenzuolata.

Il motivo: l’esasperazione per i continui ambulanti in piazza, e non parliamo solo di bancarelle mordi e fuggi, chissà quanto legali.

IMG_2533
Gli abitanti della piazza e delle zone limitrofe chiedono il rispetto per la storia della zona, domandando contestualmente lo stop ai continui mercatini, alle banchettate, alle continue bancarelle in piazza, insomma.

Una protesta, silenziosa iniziata qualche giorno fa e diffusasi in qualche ora in tutto l’arco della Piazza.

Gli abitanti sono preoccupati non solo per il “decoro” di un’area che da salotto diventa mercato, ma anche per i rischi al corredo architettonico della zona. Tanto per capirci: camion e furgoni che rovinano il prezioso porfido, riparato magari con dell’orribile cemento.

E poi altro motivo i protesta è la patinoire di piazza Carlo Alberto, impattante e poco utilizzata, davanti a una biblioteca di per sè già molto affollata.

IMG_8434.JPG

 

“Vorremmo che l’amministrazione ci rispondesse su qual è il senso di queste iniziative in una zona che sta esattamente in mezzo al polo museale di Torino, e dove forse anche i turisti preferirebbero vedere gli spazi così come sono nati e sono stati conservati».

Questo chiedono (fonte Repubblica) gli abitanti della zona, ma lo chiedono… con stile.
Redazione M24

Commenti

Correlato:  Moncalieri, la Chiesa che viene dalla Transilvania

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here