Home Innovazione ToTo4All: tutto il turismo torinese in un’app per i disabili

ToTo4All: tutto il turismo torinese in un’app per i disabili

2
SHARE

E’ stata presentata ieri “ToTo4All”, la nuova App turistico-culturale, disponibile gratuitamente e fruibile anche da persone con difficoltà motorie, visive e uditive.

In che cosa consiste questa app? Compatibile sulle piattaforme Apple e Android, permette di viaggiare virtualmente, come una sorta di guida turistica personale, fra 30 punti turistici (culturali, storici, etc) della nostra città. Obiettivo non è solo favorire il turismo, ma soprattutto il turismo con disabilità.

L’iniziativa infatti è stata resa possibile dalla Fondazione CRT, in collaborazione con l’Istituto Italiano per il Turismo per Tutti (IsITT), la Consulta per le Persone in Difficoltà onlus di Torino (CPD) e l’ATL Turismo Torino e Provincia.

Per essere più precisi: ToTo4All è parte integrante della League of Accessible and Historical Cities, un progetto nato nell’ambito dello European Foundation Center con l’obiettivo di promuovere l’accessibilità dei centri storici delle città europee. Oltre alla Fondazione CRT aderiscono alla Lega 10 fondazioni di tutta Europa che hanno sviluppato progetti sull’accessibilità in 5 città europee: oltre a Torino, Avila (Spagna), Mulhouse (Francia), Viborg (Danimarca), Sozopol (Bulgaria) e Lucca.

Per calcolare l’impatto potenziale di questa novità basti considerare un dato: in Europa i turisti disabili che vorrebbero viaggiare, secondo quanto dichiarano, sono circa 36 milioni. Un sesto lo fanno davvero. Ecco il gap che si vuole andare a colmare, che vale anche per la nostra nazione: in Italia, la popolazione con particolari esigenze di ospitalità disponibile a viaggiare può essere stimata in circa 6 milioni, il 10% della popolazione totale.

Come funziona: l’App permette di scegliere l’impostazione di accessibilità preferita: Mobilità, Ipovedenti, Non vedenti e Uditiva. Nella modalità “Mobilità” sono a disposizioni informazioni relative al percorso da seguire (in modalità semplificata e dettagliata), alle caratteristiche delle pavimentazioni e alle indicazioni sull’accessibilità dei punti di interesse lungo l’itinerario, sulla disponibilità di servizi igienici accessibili, di punti di ristoro (bar, caffetteria) accessibili.

Correlato:  Da Collegno agli Stati Uniti la start up sul fitness

Nella modalità “Ipovedenti” i testi sono scalabili con possibilità di ingrandimento o diminuzione del carattere, senza ricorso a sfondi o colori. Nella modalità “Non vedenti” è presente la descrizione audio dei punti di interesse e dei collegamenti con le caratteristiche della mappa sequenziale, attraverso il sistema integrato agli smartphone e ai tablet. Nella modalità “Uditiva” sono presenti i video dei singoli punti di interesse con la descrizione in lingua dei segni italiana (LIS) e la sottotitolatura in italiano e in inglese.

Redazione M24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here