Home Cronaca di Torino Anche Porta Palazzo chiude, per protesta

Anche Porta Palazzo chiude, per protesta

1
SHARE

Lunedì mattina è andata in scena una protesta senz’altro singolare.

Chi voleva fare la spesa nel mercato più grande d’Europa, Porta Palazzo, lo ha trovato chiuso e vuoto, a parte alcuni negozi di abbigliamento e casalinghi

La causa della protesta: le decisione del Comune di inaugurare un “Carosello dei mercati” nelle domeniche della Sindone, per attirare turisti e aprire un mercato dei festivi, nel 2015, anno di grandi eventi.

«Questo mercato è nostro. Non è giusto che vengano da altri mercati a montare qui. Se vogliono questa manifestazione, devono discuterla con noi», spiegano a La Stampa Mario Lucchitto e Massimo Gallo, organizzatori dello sciopero. Proprio oggi gli esponenti di chi non ha aderito alla protesta si incontreranno in Comune con l’assessore Mangone.

Il quale Mangone risponde agli “Scioperanti”: «Vorremmo riuscire a cambiare per la prima volta l’immagine della piazza. Mi auguro che gli operatori di Porta Palazzo vogliano partecipare all’iniziativa del Carosello dei Mercati. Questa è un’opposizione assolutamente ingiustificata, la disponibilità a ragionare con loro e coinvolgerli,da parte nostra, proprio su questa piazza, c’è sempre stata».

Non tutti però sono a favore, oltre ai negozianti che sono rimasti aperti: dura la Fiva Confcommercio che afferma «Lo sciopero e’ incomprensibile, danneggia soltanto chi lo pratica e per di piu’ alla vigilia di un incontro gia’ fissato fra ambulanti ed assessorato».

 

Redazione M24

 

Commenti

Correlato:  Un'iniziativa tutta targata Mole24: La mia Torino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here