Home Innovazione Shopping con Tablet e Smartphone, il Piemonte al terzo posto

Shopping con Tablet e Smartphone, il Piemonte al terzo posto

1
SHARE

Multitasking, mille dispositivi, una sola grande passione.

Che, evidentemente, è qualcosa di più di una questione ludica, ma un modo di viviere che ormai ha cambiato le nostre abitudini.

Parliamo dell’utilizzo di smartphone e tablet, che ormai si è radicata nelle vite degli italiani, anche per esempio per quanto riguarda gli acquisti privati.

Basti pensare che il 44% del fatturato e il 65% del traffico sono infatti generati tramite dispositivi mobile.

Il Piemonte, in una ideale classifica di utilizzo di questi dispositivi, è al terzo posto in Italia dopo Lazio e Lombardia. Un terzo posto che riflette molto bene le anime dell’Italia. Non è un caso che, dopo la Capitale politica e quella economica, si posizioni in classifica quella che possiamo considerare la capitale tecnologica e dell’innovazione in Italia.

Secondo “http://blog.startupitalia.eu/”, che ha pubblicato la classifica stilata a sua volta dal sito di vendite vente-privee, le categorie merceologiche più desiderate sono  quelle legate agli accessori (borse, occhiali da sole), high-tech vino e gastronomia, mentre tra i settori più acquistati dai lombardi soprattutto abbigliamento (donna, bambino, uomo), lingerie, vino e biglietti per spettacoli.

(foto: blog.startupitalia.eu)

mobile

Così commenta i dati Andreas Schmeidler, Country Manager Italia di vente-privee, «Internet ha rimesso il cliente al centro e lo ha reso più libero e informato: con il mobile si realizza un’esperienza d’acquisto accessibile sempre e ovunque, integrata in un’ottica multicanale».

Continua Schmeidler: «Dai dati elaborati da vente-privee emerge come il mobile sia ormai diventato una realtà integrata nella quotidianità dei nostri soci: in Italia, il 65% del traffico quotidiano di vente-privee.com è generato infatti da dispositivi mobili. Lo smartphone è una vera bacchetta magica del consumo».

Correlato:  Aggiornamento in vista per il sistema informatico comunale

 

Redazione M24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here