Home Arte Leonardo, la carica dei 17 mila visitarori

Leonardo, la carica dei 17 mila visitarori

2
SHARE

Un successo.

Non è una frase fatta, ma la mostra “Leonardo e i tesori del Re”, chiusasi domenica, quello è stato.

Allestita nella Biblioteca Reale, nel Salone realizzato nel 1837 dall’architetto di corte Pelagio Palagi e nei due spazi espositivi del piano interrato, la mostra è stata inaugurata lo scorso 30 ottobre.

Protagoniste numerose opere prestigiose, come il celeberrimo Autoritratto, ilRitratto di fanciulla,  il Codice sul volo degli uccelli e altri dieci fogli di Leonardo da Vinci, disegni di Raffaello, Carracci, Perugino, Van Dyck, Rembrandt, Tiepolo, il Theatrum Sabaudiae, codici miniati, carte nautiche ed altre opere grafiche ed oggetti dalle preziose collezioni della Biblioteca.

E l’attrazione è stata tanta: ben 17800 visitatori.

Alcuni numeri, secondo quanto comunica Turismo Torino: 87 i giorni di esposizione, 17837 visitatori. Dei quali l’87% proviene dall’Italia e, nello specifico, dal centro-nord con in testa Lombardia, Emilia Romagna e Lazio; il restante 13% proviene dall’estero, dalla Francia seguita dalla Spagna e dalla Gran Bretagna. 1 visitatore su 3 è nella fascia compresa tra i 36 e i 50 anni e il 35% sono venuti con il coniuge.

Una mostra particolarmente affollata, nemmeno a dirlo, durante i fine settimana (85%), con picchi del 90% durante le Feste di Natale.

In molti, ben 1500 persone circa, hanno effettuato la visita guidata delle ore 15 rivolta agli individuali mentre la totalità dei gruppi organizzati rappresenta il 10% del valore totale (1.793 le persone prenotate suddivise in 93 gruppi).

Insomma, i numeri sono elevati e ancora una volta incoraggiano chi crede che Torino si stia sempre di più rivestendo di una vocazione culturale mai vista prima

Correlato:  A Torino arriva l’hotel green, ad impatto ambientale quasi zero

 

Redazione M24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here