Home Cronaca di Torino 2014, un anno d’oro per il turismo a Torino

2014, un anno d’oro per il turismo a Torino

5
SHARE

Si fregano le mani gli albergatori torinesi. Il 2014 è stato un anno che definire d’oro pare quasi un eufemismo. Una crescita mensile si è fatta registrare per otto mesi su 12 lo scorso anno sul 2013, con punte sei e mezzo per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. (Fonte: TradeMarkItalia)

Particolarmente fortunati i primi due mesi dell’anno: oltre alla punta di cui sopra, registrata a febbraio, anche a gennaio il turismo a Torino è cresciuto, del 5% rispetto al 2013.

Una flessione a marzo e aprile e poi di nuovo a salire: a maggio maggio: +3,8%, luglio +3,4%. Calo del 6 per cento ad agosto, ma giustificato: nel 2013 in quelle settimane si erano tenuti i World Master Games a Torino, con strutture praticamente sold out.

E poi ancora positivi i dati autunnali e invernali: settembre +3,7%, ottobre +3,6%, novembre +0,8%, dicembre +0,9%.

La media dell’anno, che poi è quella che davvero interessa gli albergatori, segna una crescita del 2.2 per cento.

Non male. Il segnale che Torino, semplicemente, continua a piacere. Che i grandi eventi portano pubblico, turisti, e affollano gli hotel. E, a costo di essere noiosi, ripetiamolo il mantra dei grandi eventi: non è necessario siano solo culturali (su tutti, la mostra di Leonardo, chiusa con 17 mila presenze), ma possono essere sportivi (ricordate la Finale di Europa League? Ricordate che Torino è Capitale Europea dello Sport?)

E ancora, sotto la Mole arriveranno senz’altro l’onda lunga di Expo e sarà organizzata un’Ostensione della Sindone che si prevede affollatissima.

Incidentalmente, arrivano anche gli U2, e forse Madonna, oltre a Vasco, Ligabue e numerosi altri.

Insomma, c’è da giurare che i dati del 2014 dovranno essere ancora corretti al rialzo.

Correlato:  Marchionne, la nuova sede scontenterà tutti. A partire da Detroit

 

Redazione M24

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here