Home Urbanistica Un ostello alla Cavallerizza?

Un ostello alla Cavallerizza?

18
SHARE

Potrebbe essere trasformato in un ostello parte dell’ex Cavallerizza reale di via Verdi.

Almeno è questa la proposta da parte degli enti locali di Torino e della Provincia pervenuta la scorsa settimana per far tornare a splendere la vecchia struttura dei Savoia. Un’idea che nasce dalla carenza di queste strutture ricettive, a favore dei turisti più giovani e con un budget ristretto, all’interno del territorio del capoluogo sabaudo.

Un progetto che potrebbe far tornare a splendere in tempi abbastanza breve parte della vecchia struttura  che ormai, da diversi anni giace abbandonata all’incuria e che solo la scorsa estate era stata vittima di un incendio che ne ha compromesso la praticabilità.

Un’idea che però non piace o non convince del tutto i sci dell'”Assemblea 14:45” : il comitato spontaneo  di cittadini che negli ultimi mesi si è prodigato per cercare di non far morire la Cavallerizza attraverso svariati incontri e una serie di attività all’interno dei locali occupati.

Un progetto che non piace soprattutto perchè non è stato condiviso da parte degli enti locali con l’Assemblea 14:45, come comunicato da parte della presidentessa Giulia Druetta.

Quest’ultima infatti, durante l’ultima riunione dell’associazione lo scorso fine settimana, ha sottolineato di non essere stata interpellata da nessuno nonostante il lavoro svolto dall’associazione da lei coordinata. Una mancanta comunicazione che spera sia stata solo una casualità, visto che l’auspicio è che come avviene in molti stati d’Europa la decisione finale sulla struttura sia condivisa tra istituzioni e cittadini

 

La Redazione di Mole24

Commenti

Correlato:  Porta Nuova: per l'estate la fine dei lavori di riqualificazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here