Home Cronaca di Torino Divorzio low cost: si fa anche a Torino

Divorzio low cost: si fa anche a Torino

44
SHARE

Il vostro matrimonio non funziona più? Nessun problema. Trovate 20 minuti e 16 euro, il gioco è fatto.

L’Anagrafe del Comune adesso lo permette, e da pochi giorni il primo atto del genere è andato in archivio.

In realtà non è l’anagrafe torinese a sancire questa possibilità, ma la nuova legge che intende semplificare tutto l’iter e evitare, ove possibile, la presenza di un legale, definita facoltativa.

Certo, un caso del genere è possibile, come nel caso della “Pratica1”, se non ci sono figli, situazioni patrimoniali complesse (disposizioni legali), e ovviamente se i coniugi sono talmente in accordo da non avere questioni sospese.

Cosa, diciamolo, francamente rara in casi di divorzio.

Separazione nel 2011, divorzio velocissimo adesso. Questa la storia dei primi divorziati con la nuova legge, che sempre come obbligo, hanno ancora una cosa da fare: tornare davanti all’Ufficiale, trenta giorni dopo il divorzio.

Attenzione: non è una formalità. Se la coppia non si presenta, si materializza l’incubo delle coppie che non si amano più: tornare forzosamente marito e moglie, dovendo quindi rifare tutto l’iter e spendendo la bellezza di altri 16 euro.

 

Il sistema funziona anche perchè solo su appuntamento. Per ottenerlo scrivere a separazionidivorzi@comune. torino. it, o chiamare lo 011.4425248/011.4425195. Nel giro di un paio di settimane, in casi “normali” (per esempio entrambi i coniufgi torinesi, etc), si ottiene l’audizione e si risolve tutto.

Tornando liberi come il vento.
Redazione M24

Commenti

Correlato:  La 500 sul ponte di Brooklyn ( o lì vicino )

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here