Home Cinema Sorpresa: in Piemonte con il cinema si mangia, eccome

Sorpresa: in Piemonte con il cinema si mangia, eccome

4
SHARE

Chissà se qualche lettore ricorda la diatriba, in verità piuttosto patetica, fra Michele Placido e l’allora ministro Brunetta.

E soprattutto ricorda le parole di quest’ultimo, che dall’alto del suo trespolo si levò per affermare che “Con la cultura non si mangia”.

Torino continua ad andare controcorrente, e a dare dimostrazioni di quelle che non ti attendi.

Ecco allora, sorpresa delle sorprese o forse nemmeno tanto, che si scopre come il Cinema generi in Piemonte un indotto mica male. 15 milioni di euro, per essere precisi.

Lo hanno raccontato qualche giorno fa a Palazzo Civico i vertici della Film Commission Torino Piemonte (Fctp), alla presenza dell’assessore alla Cultura e consigliere Fctp Maurizio Bracchialarghe. Sono intervenuti il direttore Davide Bracco, il presidente Paolo Damilano e la vice presidente Antonella Frontani.

“Fctp – ha spiegato Bracco – ha una funzione culturale, ma anche produttiva: nel 2014, a fronte di un bilancio che pareggia a 2,9 milioni di euro, abbiamo avuto ricadute sul territorio piemontese per oltre 15 milioni di euro”. “Il cinema – ha concluso – talvolta è arte, ma è sempre industria”.

Arte, ma anche industria. Interessante.

“Stiamo lavorando per fare rete con gli imprenditori piemontesi – ha aggiunto il presidente Fctp Paolo Damilano – che inizialmente erano scettici a investire nel cinema e non conoscevano le opportunità offerte dal tax credit. Confidiamo di integrare sempre più i contributi pubblici con quelli dei privati, per attrarre un maggior numero di produzioni, con un impatto significativo sul territorio, sia economicoche mediatico. Dai primi di febbraio sino a fine maggio, ad esempio, a Torino si girerà la fiction “Delitti in famiglia”, che – su un budget di 9 milioni di euro – porterà sul territorio almeno 5 milioni di euro”.

Correlato:  Torino, "Un'estate al cinema" torna dal 20 giugno al 9 settembre


Alcuni dati sul 2014: a Torino sono stati prodotti 7 film, 7 fiction, una ventina di spot, 25 documentari e una quindicina di cortometraggi. I 2,9 milioni alla Film Commission sono arrivati da Regione Piemonte, Comune di Torino, Compagnia di San Paolo, Camera di Commercio e dalle entrate derivanti dal Cineporto di via Cagliari 42 a Torino.

 

Redazione m24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here