Home Cronaca di Torino Assenteismo a Capodanno? A Torino tutti presenti!

Assenteismo a Capodanno? A Torino tutti presenti!

10
SHARE

Torino è un modello, sotto vari punti di vista.

Lo scorso Capodanno la nostra città ha dato un’altra lezione anche dal punto di vista della serietà sul lavoro. Mentre tutta Italia si interroga su cosa sia realmente accaduto a Roma, se veramente l’85% dei Vigili fosse a casa in malattia, finta o meno, e soprattutto si assiste al balletto stucchevole di giustificazione per un atto di protesta intollerabile, per le modalità e soprattutto per il momento in cui è stato messo in atto, a Torino si leggono altre cifre.

708 i Vigili urbani effettivi, 705 al lavoro. Malattia fisiologica, quindi. Questo il numero sotto la Mole il 31 dicembre, che inorgoglisce il comandante dei Vigili Urbani Alberto Gregnanini: “Mi sono chiesto molte volte cosa avrei fatto al posto del collega di Roma – ha spiegato in un’intervista a SkyTg24 ieri – Possiamo fare poco, in questi casi”.

“Posso solo dire – ha continuato – che mi auguro che il caso di Roma faccia riflettere tutti e che venga analizzato con la necessaria calma”.

Ma Torino non rifila uno schiaffo morale solo per quanto riguarda i Civich: anche i conducenti Gtt spiccano per dedizione.

Sempre secondo Sky (video qui) sono 1590 coloro che lavorano su bus, tram e metro: ebbene, solo in 10 erano malati.

Tutto fa pensare, quindi, a una malattia reale. E non a una assurda protesta.

 

Andrea Besenzoni

Commenti

Correlato:  Elisoccorso: da settembre anche di notte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here