Home Cronaca di Torino 1960: Alfred Hitchock turista del boom torinese

1960: Alfred Hitchock turista del boom torinese

3
SHARE
1960: Alfred Hitchock turista del boom torinese
1960: Alfred Hitchock turista del boom torinese

Il Museo del Cinema è sicuramente una delle star della nostra città.

Già dalla location, la Mole Antonelliana, che è simbolo indiscusso della città e con la sua architettura particolare è la cornice perfetta per un’esposizione originale come quella del Museo, che, nonostante la sua modernità all’interno, è già patrimonio della città da qualche decina d’anni.

Inaugurato nel 1958, ha assistito al boom economico della Torino “città dell’automobile” e calamita per chi era alla ricerca di una vita migliore.

Il Museo, fin dai primi anni, ha anche vantato visitatori illustri, come Hitchcock.

Nella sua breve permanenza in città nell’autunno del 1960, il maestro del cinema aveva visitato gli stabilimenti di Mirafiori e il nuovissimo museo.

Chissà se l’atmosfera torinese e le sue due anime, quella industriale e quella regale, lo avevano colpito.

Sarebbe bello immaginare che, giunto nella fase matura della sua carriera di regista, avesse usato la sua visita per ricercare nuova ispirazione, per toccare con mano come il mondo stava cambiando rapidamente anche in Italia, una realtà piccola in confronto a quella a cui poteva essere abituato un uomo che lavorava nelle maggiori produzioni dell’epoca. Purtroppo però il contatto di Torino con il grande maestro del cinema è stato breve e non ha fatto guadagnare alla città un posto in una delle sue acclamatissime opere.

Quello che è successo è storia, ma sognare non costa nulla:

Secondo voi, quale sarebbe stato il quartiere o il posto perfetti per un film alla Hitchock?

 

Erika Guerra

(Seguiteci anche su Facebook!)

Commenti

Correlato:  Gli imprenditori piemontesi sono degli eroi. Parola del direttore dell'Unione Industriale Giuseppe Gherzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here