Home Libri Storie di cose, tre secoli di manifatture piemontesi

Storie di cose, tre secoli di manifatture piemontesi

0
SHARE
Storie di cose, tre secoli di manifatture piemontesi
Storie di cose, tre secoli di manifatture piemontesi

E’ stato presentato, proprio prima delle vacanze natalizie, il libro “Storie di cose, tre secoli di manifatture piemontesi” a cura dell’Archivio Storico di Torino.

L’opera, curata da Vittorio Marchis, è stata illustrata al pubblico a Palazzo Civico il 23 dicembre, alla presenza del sindaco Piero Fassino, dell’assessore Maurizio Braccialarghe e del direttore dell’Archivio Storico Stefano Benedetto.

Costituito da ben 29 saggi dedicati alla storia dello sviluppo industriale del Piemonte negli ultimi tre secoli, “Storie di cose” è un libro molto ricco d’immagini e contenuti, che si propone di raccontare la storia di una regione, quella del Piemonte, che molto ha saputo dare all’Italia e al mondo nel passato più e meno recente.

L’opera rappresenta il nuovo “libro blu” dell’Archivio Storico e si pone davvero come omaggio al Piemonte e a Torino, per le capacità dimostrate in ambito tecnologico, tecnico, umano e dell’innovazione; per il grande intuito e l’apertura all’internazionalizzazione, nonché per aver reso Torino una delle capitali della rivoluzione industriale italiana.

Il titolo, piuttosto semplice, rimanda alla naturale propensione che la nostra regione sembra aver avuto nella sua storia nei confronti della crescita economica, industriale e tecnica.

 

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  Alexandre Dumas, un amore per Torino ed il Bicerin

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here