Home Territorio Il degrado della stazione Torino Stura

Il degrado della stazione Torino Stura

93
SHARE
Degrado della stazione Torino Stura
Degrado della stazione Torino Stura

Fermata Torino Stura, tram linea 4: scendi e ti ritrovi in un sarcofago di cemento dove una sola via di uscita ti è concessa, la segui e poi la vedi.

Sorge qui, nella periferia più a nord della città questo nuovo terminal ferroviario rivisto, riprogettato, allargato dopo gli interventi che hanno interessato la costruzione del passante ferroviario.

Da qui partono e arrivano tutte le linee del sfm: Torino-Bra, Torino-Asti, Torino-Fossano, Torino-Chivasso, Torino-Chieri.

La cattiva notizia è che la stazione ristagna nel degrado più totale, e la situazione diventa chiara appena si emerge dal prima citato “sarcofago” che porta i viaggiatori dalla fermata del tram cittadino al fabbricato viaggiatori: qui la manutenzione è completamente assente e quei 50 metri di asfalto sono stati conquistati da arbusti vari, il che rendono l’ ambiente ancora più tetro specialmente nei corti pomeriggi invernali.

Degrado della stazione Torino Stura

Entrando nella stazione vera e propria si può subito notare che le biglietterie automatiche sono fuori servizio e che se si vuole acquistare il documento di viaggio l’ unico modo è recarsi all’ interno del bar (ri-aperto da poco), si prosegue con vetri delle porte rotte, sostituiti da sacchi neri, e scendendo nel sottopasso (piuttosto tetro anche per un uomo, sembra di essere su un set di un film horror), in cui i vandali hanno trovato libero sfogo rifilando calci e distruggendo quadri elettrici.

Ovviamente non potevano mancare infiniti lavori, infatti si può trovare un cantiere con tanto di recinzione.

Infine infiltrazioni d’ acqua provenienti dalla superficie fanno intuire che qualcosa non vada all’ altezza del binario 9.

Degrado della stazione Torino Stura

Sui binari regna l’ assoluto silenzio interrotto dal megafono pre-registrato in cui una voce metallica ci avverte di “non superare la linea gialla”, oppure ci segnala “il treno in partenza dal binario..”.

La stazione è animata solo dai lavoratori della cooperativa che si occupa delle pulizie, qualche ferroviere, pochi passeggeri che come ombre si aggirano spaesati in cerca del

proprio del treno, e dai baristi, che ormai chiudono le serrande, perché è sera e la lunga giornata di Torino Stura è finita: è ora di tornare a casa.

 

Alessandro Rigitano

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here