Home Arte Visita a Palazzo (con) Madama Reale

Visita a Palazzo (con) Madama Reale

10
SHARE
Visita a Palazzo (con) Madama Reale
Visita a Palazzo (con) Madama Reale

Sono partite domenica 7 dicembre, nel week end, dell’Immacolata le visite guidate (teatrali) attraverso le sale più significative di Palazzo Madama a Torino; con una guida d’eccezione: Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, meglio conosciuta come la seconda Madama Reale, ma meno celebre della suocera Cristina di Francia.

Rimasta vedova di Carlo Emanuele II, per molti anni, Maria Giovanna Battista governò lo Stato come reggente, facendo le veci del figlio Vittorio Amedeo II, che non considerava ancora maturo per governare.

In questa visita, la Madama Reale assume le sembianze dell’attrice Monica Carelli, che racconta la propria vita al pubblico (su testi scritti da Walter Revello) e indossa un abito interamente cucito a mano, adornato di ermellino e gioielli.

Maria Giovanna Battista rivela al pubblico la sua immagine più taciuta, ma verace, quella privata, molto diversa da come doveva apparire ai sudditi una donna di governo, rimasta vedova per molti anni.

Visita a Palazzo (con) Madama Reale
Visita a Palazzo (con) Madama Reale

Grande innovatrice e comunicatrice (oggi sarebbe stata un ottimo ufficio stampa, n.d.r), si può dire che sia stata la prima a intuire l’importanza di quello che, oggi, noi chiamiamo un logo: le sale del palazzo (che allora veniva utilizzato prevalentemente come sede di rappresentanza per l’accoglienza di illustri ospiti, n.d.r.) infatti riportano, sul soffitto o alle pareti, le lettere MGB intrecciate, ovvero lo stemma personale della Madama Reale.

Come spesso si sente dire, “dietro ogni grande uomo, c’è sempre una grande donna”… ecco allora che Maria Giovanna Battista non trascura di ricordare il rapporto, professionale ma vivace, che l’ha legata a colui che ha reso immortale quello che oggi è Palazzo Madama: Filippo Juvarra, al quale, nel 1714, la reggente commissionò il celebre scalone d’onore.

Correlato:  Quando Torino scopre il Design: “una passione per Jean Prouvé.Dal Mobile alla Casa.La Collezione di Laurence e Patrick Seguin”.

Il percorso di visita è stato realizzato in collaborazione con l’associazione Barbari Invasori, ma rappresenta anche un’occasione di studio e approfondimento per Palazzo Madama, che, attualmente è la realtà museale italiana che organizza il maggior numero di visite guidate con risvolto teatrale.

Le visite proseguiranno tutte le domeniche di dicembre; il 4 e il 6 gennaio 2015; ogni domenica fino a marzo, alle ore 11 e alle ore 15.

Costi ingresso museo e visita; 12 € (intero); 10 € (ridotto e tessera Torino Musei); 8 € (bambini dai 6 anni).

 

Roberto Mazzone

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here