Home Cronaca di Torino AAA campeggio per Torino ancora cercasi

AAA campeggio per Torino ancora cercasi

1
SHARE
AAA campeggio per Torino ancora cercasi
AAA campeggio per Torino ancora cercasi

“Il campeggio Villa Rey si trova nel verde della collina torinese a due passi dal centro città. Il primo campeggio storico in Italia nato nel lontano 1952…“.

Così recita la pagina web, ancora online, della struttura ormai dismessa.

All’inizio dell’estate, infatti, Villa Rey ha dovuto sgomberare su provvedimento del Comune perché in possesso di licenza ma non di concessione dell’area.

E ad oggi la città di Torino si ritrova ancora priva di un campeggio per accogliere il turismo tenda in spalla. Nel mese di giugno l’argomento fu al centro di una polemica che andò avanti per settimane per spegnersi presto sotto altre più incombenti emergenze.

AAA campeggio per Torino ancora cercasi

Tra le tante alternative proposte fu scartata quella de La Mandria di Venaria, poiché fuori dal territorio torinese ed erano state prese in considerazioni altre aree: dal parco della Pellerina al Cuc di Grugliasco, dal Ponte Mosca al parco Dora, che potevano sembrare adatte.

La settimana scorsa a Palazzo Civico si è tornato a discutere sulla mozione “Area Campeggio a Torino” e sull’individuazione del piazzale Caio Mario come area di sosta per accogliere camperisti e piazzole, già potenzialmente attivabile da gennaio.

Scelta che tuttavia non convince chi, come la consigliera comunale dei Moderati Barbara Ingid Cervetti,desidererebbe una soluzione di maggiore attrattiva.

AAA campeggio per Torino ancora cercasi
AAA campeggio per Torino ancora cercasi

Ma il 2015 si avvicina, e con esso il grande afflusso di turisti previsto non solo per le manifestazioni connesse a Torino capitale Europea dello Sport ma soprattutto per l’ostensione della Sindone e per l’attesissimo arrivo di Papa Francesco.

Certo non lui direttamente, che se potesse, forse, lo farebbe anche, ma c’è da scommettere che qualche gruppo scout una picchettata in suolo sabaudo la darebbe ben volentieri.

Correlato:  Sicurezza o riprese dall'alto: ci pensano i droni - video

Ma dove?

 

Serena Fabrizio

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here