Home Urbanistica Un nuovo viale pedonale in corso Galileo Ferraris

Un nuovo viale pedonale in corso Galileo Ferraris

25
SHARE
Un viale pedonale in corso Galileo Ferraris
Un viale pedonale in corso Galileo Ferraris
Tempo di lettura: 2 minuti

Corso Galileo Ferraris avrà presto un viale pedonale. I lavori partiti in questi giorni interesseranno il breve tratto compreso tra via Cernaia e corso Matteotti, e dureranno circa 18 mesi.

Per prima cosa verrà eliminato il parcheggio che occupa la parte centrale del corso. Al suo posto, un viale pedonale, con percorso a piedi e pista ciclabile.

L’intenzione di base è quella di integrare il nuovo viale con la vicina Cittadella: a questo scopo, spazio alla pietra e ai lampioni di gusto più antico per l’illuminazione.

I percorsi per i ciclisti saranno invece sistemati lateralmente, protetti dall’ombra degli alberi.

Per le aree verdi è stata scelta una sistemazione a prato, simile a quella già adottata per un’altra zona recentemente restituita ai pedoni, piazza Solferino.

Il viale sarà inoltre dotato di accessi per i disabili e di un percorso tattile intuitivo per gli ipovedenti.

Un viale pedonale in corso Galileo Ferraris

Gli automobilisti che fino ad ora hanno sfruttato il parcheggio all’interno del corso non devono preoccuparsi: in contemporanea con il cantiere su corso Galileo Ferraris ne sarà attivo un altro per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo tra corso Matteotti e via Berliotti.

L’autorimessa costerà 15 milioni e 182 mila euro, di cui oltre dodici milioni a carico del concessionario privato che costruirà e gestirà poi il parcheggio, ed il resto (3 milioni e 900mila euro) ottenuto grazie ad un finanziamento della Regione Piemonte. Il parcheggio sarà accessibile da corso Galileo Ferraris, e per l’ingresso non sarà necessario passare dalla zona ZTL.

Correlato:  Riqualificazione di via Nizza, ad aprile saranno avviati i cantieri: cambiamenti e tempistiche previste

Sottoterra potranno essere ospitate 456 auto, di cui una settantina tra box e posti privati, nonché una trentadue motociclette.

Un viale pedonale in corso Galileo Ferraris

Durante i diciotto mesi di lavori previsti la viabilità non verrà assolutamente modificata: il traffico, infatti, continuerà a scorrere come ora nei due controviali, che non saranno interessati dal cantiere. “Finalmente potremo riqualificare un importante tratto di corso Galileo Ferraris – ha commentato Claudio Lubatti, assessore alla Viabilità e ai Trasporti del Comune di Torino a – destinandolo ad un uso esclusivamente ciclo-pedonale: il recupero del viale contribuirà a migliorare la qualità della vita dei cittadina”.

 

Giulia Ongaro



Commenti

SHARE