Home Territorio Collina e Sentieri , un protocollo per la tutela

Collina e Sentieri , un protocollo per la tutela

3
SHARE
Collina e Sentieri , un protocollo per la tutela
Collina e Sentieri , un protocollo per la tutela

Chi ama passeggiare in campagna e nei boschi conosce bene i sentierini che spesso attraversano i prati.

Sono piccoli, accidentati, battuti da centinaia di piedi e, da adesso, anche tutelati da un protocollo. Parliamo infatti del “Protocollo di intesa fra l’Ente di Gestione delle Aree protette del Po e della Collina Torinese e la Città di Torino“, siglato dalla Giunta comunale in collaborazione con l l’Ente di cui sopra, sulla “gestione e la promozione” dei sentieri delle zone collinari intorno a Torino.

La proposta proviene da Enzo Lavolta, assessore all’Ambiente del Comune di Torino.

Sebbene la città di Torino sia attiva da più di dieci anni nell’ambito della “valorizzazione dei sentieri collinari”, anche in collaborazione con l’Associazione Pronatura, attraverso un’adeguata manutenzione, solo in queste ultime settimane si è giunti ad un’effettiva regolamentazione per promuovere e salvaguardare il territorio collinare torinese. In tal modo, si cerca anche di migliorare e implementare “la promozione della rete escursionistica locale e di conseguenza la valorizzazione del territorio secondo nuove forme di mobilità”.

Collina e Sentieri , un protocollo per la tutela

L’iniziativa renderebbe i territori sentieristici e collinari come possibili aspiranti alla partecipazione ai programmi di sviluppo della Rete Regionale Sentieristica.

Secondo Lavolta, infatti: -Continuiamo a lavorare con la pianificazione territoriale per difendere il territorio dal dissesto idrogeologico.

A vent’anni dall’alluvione che segnò profondamente il Piemonte, questo protocollo conferma che la prevenzione insieme alla valorizzazione dei percorsi sentieristici, restano una priorità per la nostra città- .

Non solo Torino, ma anche i comuni limitrofi hanno aderito all’iniziativa di gestione e manutenzione dei sentieri. La proposta implica l’inserimento dei sentieri negli strumenti di Pianificazione urbanistica. In questo modo, inoltre, si cerca di promuovere l’inserimento nelle normative dei PRGC.

Correlato:  Emergenza acqua: a breve la chiusura dei Toret?

La nascita del Protocollo coincide inoltre con la decisione di instaurare alcuni eventi collegati all’iniziativa.

Tra le altre, troviamo una presentazione annuale con annessa una traversata, l’ideazione di un calendario di escursioni che copre l’intero anno, e l’inclusione delle escursioni sentieristiche in alcuni pacchetti a carattere turistico.

 

Giulia Porzionato

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here