Home Cronaca di Torino In arrivo il Forum dello Sviluppo Economico Locale

In arrivo il Forum dello Sviluppo Economico Locale

2
SHARE
Torino In arrivo il Forum dello Sviluppo Economico Locale
Torino In arrivo il Forum dello Sviluppo Economico Locale

L’autunno 2015 si prospetta ricco di novità per la città di Torino, scelta come sede per lo svolgimento del Terzo Forum Mondiale dello Sviluppo Economico Locale, dal 13 al 16 ottobre 2015.

L’evento è inoltre promosso dall’Undp (United Nations Development Programme), agenzia dell’Onu per il progresso dei Paesi sottosviluppati. L’annuncio è stato dato dall’ex presidente del Brasile, Ignacio Lula da Silva, al termine dei lavori del II Forum, a ottobre 2013.

Il Primo Forum Mondiale dello Sviluppo Economico Locale, intitolato “Progettazione, Economia e Governance locale: nuovi sguardi per i tempi che cambiano” risale al 2011, con sede nella città spagnola di Siviglia: aveva l’obiettivo di “presentare esperienze territoriali di 47 paesi in grado di colmare il divario tra la concettualizzazione dello sviluppo economico locale e la sua concreta applicazione per lo sviluppo umano sostenibile.”

La terza edizione vede la partecipazione del Comune e della Provincia di Torino, dell’Unione delle Città e dei Governi locali (UCGL), dell’Organizzazione delle Regioni Unite (ORU FOGAR), e del Servizio brasiliano di supporto per la micro e piccola impresa (SEBRAE). E’ inoltre parte dell’iniziativa ART – Articulations of Territorial Networks for Sustainable HumanDevelopment.

Torino In arrivo il Forum dello Sviluppo Economico Locale

L’evento avverrà in corrispondenza e in sintonia con l’Expo di Milano 2015. Il Forum si propone come punto di possibile incontro tra “tecnici, politici, attori locali e rappresentanti dei governi nazionali, di imprenditori e organismi internazionali” provenienti da ogni parte del mondo, al fine di attualizzare un’ottica di scambio di “pratiche e strumenti territoriali per lo sviluppo economico locale e per esplorarne le relazioni con le strategie nazionali e con il dibattito globale sullo sviluppo umano sostenibile”.

Correlato:  Da Mozart agli Stones, passando per i GnR e Miles Davis.

Uno dei punti chiave intende valorizzare il “ruolo strategico” dei territori locali come risorsa per la preservazione e la protezione dell’ambiente. Località ed internazionalità si incontrano sempre di più negli ultimi anni, e il Forum ne è l’ennesima dimostrazione; lo scambio internazionale è inoltre un interessante stimolo di crescita per le economie globali, e per la città di Torino nel caso particolare.

Come sottolinea l’assessore Lavolta: “La scelta di Torino è il riconoscimento di una città e di un territorio da sempre impegnato sui temi della cooperazione e dello sviluppo locale, scelta che premia il carattere internazionale della nostra città e ci impegna a esser riferimento per questo biennio per tutti coloro – autorità locali, società civile, organizzazioni internazionali – che hanno partecipato al forum di Iguaçu.”

Il Terzo Forum, inoltre, presenterà pratiche e strategie relative al ruolo dei territori nei processi mondiali di sviluppo e quindi focalizzerà il dibattito sul loro potenziale, come risorsa determinante, non solo per raggiungere gli obiettivi di sviluppo locale ma anche per quelli nazionali e per le sfide globali. Tale approccio sarà declinato quindi con tematiche prioritarie che rappresentano il “comune interesse” dei cittadini del nord e del sud del mondo quali cibo, energia, acqua, lavoro, ambiente. Un focus particolare sarà dedicato ai giovani e alle donne, come attori strategici chiave per lo sviluppo economico locale. Altri dei temi trattati saranno il finanziamento dello sviluppo locale e l’economia sostenibile, anche detta “verde”.

Giulia Porzionato

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here