Home Cronaca di Torino Porta Nuova, i lavori non finiscono più

Porta Nuova, i lavori non finiscono più

11
SHARE

Una volta era il 2009, poi la data è stata spostata, e spostata. E spostata ancora.

Di quale data parliamo? Di quella di fine lavori e consegna definitiva alla popolazione della stazione di Porta Nuova, che adesso si dice possano proseguire almeno fino a metà del 2016.

Chiunque ha notato, passando dalle parti della stazione, un cantiere lungi dall’essere terminato. Un cantiere per il quale, peraltro, sono stati anche sacrificati gli alberi della limitrofa via Sacchi, per non parlare dei disagi sul trasporto, in particolare quello pubblico (chiedere ai passeggeri degli autobus, in che condizioni devono attendere l’arrivo dei mezzi.

Mesi fa ne parlò il Consiglio Comunale, che affrontò in un’interrogazione di alcuni consiglieri 5 stelle i problemi legati alla stazione e al parcheggio sotterraneo, e all’epoca si pensava che la metà del prossimo anno, il 2015, potesse essere una data plausibile.

Invece no: si andrà avanti un anno in più.

Lo spiegato i dirigenti di Grandi Stazioni al sindaco di Torino Piero Fassino e agli assessori ai Trasporti, Claudio Lubatti, e all’Urbanistica, Stefano Lo Russo: i rappresentanti di Grandi Stazioni hanno aggiornato il primo cittadino su tutti gli step compiuti e da compiere.

Ricevendo un invito, nemmeno tanto velato, da Fassino ad accelerare i tempi.


I perchè di un cantiere eterno sono in gran parte simili a quelli dei ritardi nella costruzione delle stazioni di Metrò fra via Nizza e piazza Bengasi. I fallimenti delle ditte appaltatrici: “accumulando ritardi di almeno nove mesi rispetto all’ultima tabella di marcia, il che per esempio crea problemi commerciali: di 15 mila metri quadrati di area commerciale interna, pochissimi sono quelli occupati.

Correlato:  "Torino che legge", inizia oggi la settimana della lettura torinese

Redazione M24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here