Home Innovazione Con il telefonino pagare il parcheggio è smart

Con il telefonino pagare il parcheggio è smart

5
SHARE

Inizia oggi a Torino un salone molto interessante non solo per gli appassionati, ma anche per tutti coloro che hanno a cuore il futuro tecnologico della città e non solo.

Si chiama “Smart mobility world” la tre giorni di eventi, conferenze e iniziative in programma a Torino, Centro Congressi Lingotto, dal 12 al 14 novembre.

Torino si presenta alla kermesse con un fiore all’occhiello: seguendo una metodologia utilizzata molto all’estero e in parte in Italia, verrà presentato in due convegni il nuovo sistema di pagamento del parcheggio in zona blu.

Niente più monete, si pagherà con lo smartphone. Questa l’idea al centro del progetto di pagamento telematico.

Come funzionerà: semplice. Sarà sufficiente avvicinare il proprio telefonino di ultima generazione su tornelli, obliteratrici etc. La sperimentazione è partita, e per ora coinvolge solo gli utenti PosteMobile, ma presto si estenderà a tutti i principali operatori.

La tecnologia utilizzata si chiama Nfc (Near field communication) che prevede la possibilità di accostare il telefono a un sensore: lo stesso che oggi legge le tessere magnetiche per fare aprire i tornelli in metropolitana, per capirci.

Si scarica una App (per ora solo Android Nativa) e il gioco è fatto.

EasyPark il nome del sistema, è già presente in 300 città di nove Stati: il progetto sarà protagonista di due eventi previsti al Lingotto: ‘Parking e soluzioni innovative per la gestione degli accessi in citta, domani alle 14, e ‘Mobile payment per lo sviluppo della smart city’, venerdì alle 9.

Redazione M24

Commenti

Correlato:  L'agricoltore viene a casa nostra: e nato il sito Cortilia.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here