Home Territorio Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?

Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?

11
SHARE
Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?
Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?

Come tutti i torinesi sanno, la metropolitana di Torino è un’opera molto recente, progettata e costruita in occasione delle Olimpiadi nel 2006.

Oltre alla sua giovane età, gode anche del primato di essere la prima e unica metropolitana automatica in Italia, ma non è la sua unica particolarità.

Questa caratteristica non riguarda nessun prodigio tecnico o record particolare, ma ha invece molto a che fare con il regno animale.

Apparentemente metro e animali potrebbero sembrare un connubio strano, ma invece lo è molto meno di quanto sembri e per capire meglio dobbiamo fare una visita ideale ai nostri cugini francesi, tornando anche indietro di qualche decennio, più precisamente agli anni Settanta.

In quel periodo, infatti, i parigini hanno iniziato a conoscere un nuovo compagno di viaggio, il “lapin RATP”, per noi italiani più noto come “il coniglio della metropolitana di Parigi”.

Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?

A questo punto viene spontaneo immaginarsi una di quelle mascotte giganti che si vedono nei grandi eventi sportivi americani, ma non è niente di tutto ciò. Il “lapin RATP” è diventato negli anni un po’ l’addetto alla sicurezza dei passeggeri, perchè dava e dà tuttora un tocco di simpatia agli annunci di divieto che a volte sembrano così ovvi, come “Vietato sporgersi” oppure “Non appoggiare le mani sulle porte”.

Pensato per attirare l’attenzione dei bambini, ha dei degni colleghi in giro per il mondo ed in Francia è diventato talmente popolare da ispirare sketch comici o da essere stampato sulle t-shirt.

ATokio, per esempio, viene usata l’immagine di diversi animali per gli annunci della metropolitana, a volte sostituita da quella della celeberrima Hello Kitty o del gatto Doraemon, che in Giappone (e non solo) fanno davvero furore.

Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?

Ma cosa c’entra Torino?

Anche la nostra piccola metropolitana cittadina ha la sua mascotte, ma al posto di essere un coniglio è un bell’orsacchiotto, anch’esso disegnato con un occhio ai gusti dei più piccoli, con un bell’aspetto pacioccone e rassicurante.

Animali e metropolitana: connubio insolito o abbinamento fortunato?

Magari è ancora presto per dire se riscontrerà il successo dell’amato “lapin RATP”, ma una cosa è certa: oltre ad avere una delle metropolitane più giovani e più moderne d’Italia e d’Europa, noi torinesi possiamo anche sostenere che abbiamo cercato di distinguerci con una nuova simpatica mascotte che sicuramente promette bene, perchè ha già ispirato la creazione di una pagina

Facebook.https://www.facebook.com/Orsetto.Metro

Ai bambini il compito di eleggere il loro personaggio preferito.

Erika Guerra

(Clicca qui per seguirci anche su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here