Home Cronaca di Torino La donna in verde simbolo di Sestriere si chiama Beatrice

La donna in verde simbolo di Sestriere si chiama Beatrice

100
SHARE
La donna verde simbolo di Sestriere si chiama Beatrice
La donna verde simbolo di Sestriere si chiama Beatrice

“Cosa ci fai con mia nonna sulla schiena?”.  È con questa semplice domanda che è stato svelato il segreto della “Donna In Verde”, la foto-simbolo del comune di Sestriere.

A pronunciarla è stata una bambina di nove anni, Chiara, che una sera, a cena in un ristorante di Borgata, notò sulla camicia della proprietaria la foto stampata della nonna.

L’immagine è storica: una bella donna in tuta da sci verde che, seduta su una pista innevata, guarda l’orizzonte con un paio di occhiali da sole. Sullo sfondo, la Torre di Sestriere.

Questa donna, un volto ormai diventato simbolo, ora ha anche un nome ed una storia.

Si chiama Beatrice Moisio e fino ad oggi nessuno sapeva fosse la protagonista della locandina di Sestriere, una delle ultime opere di Gino Boccasile, grande illustratore dell’epoca.

La donna verde simbolo di Sestriere si chiama Beatrice .

È stata la domanda innocente della bambina ad innescare passaparola, curiosità e presto a creare una notizia.

Ma andiamo per ordine.

Siamo negli anni Cinquanta e Sestriere è un comune nato da pochi anni, con i primi impianti sciistici e il primo turismo. Beatrice è una ragazzina di 16 anni e vive a Torino, dove aiuta lo zio Aldo Moisio nel suo laboratorio fotografico.

Nel negozio dello zio, fotografo e reporter de La Stampa, c’è sempre un grande via vai di giornalisti e calciatori (tra cui il giocatore del Toro Enrico Albrigi, che sposerà proprio la cugina della giovane Beatrice).

Diligente aiutante a Torino in Galleria San Federico, Beatrice non manca di seguire lo zio anche in montagna.

La donna verde simbolo di Sestriere si chiama Beatrice

Sulle piste innevate di Sestriere la ragazzina si presta come modella per le foto dello zio Aldo e sarà proprio su uno di questi scatti che, qualche anno dopo, punterà il dito Gino Boccasile.

L’illustratore si ispira alla giovane e ignara Beatrice per realizzare una delle sue ultime opere (scomparirà nel 1952) e la “Donna In Verde” diventa presto il simbolo della stazione sciistica.

Il Comune di Sestriere la acquista solo tre anni fa ad un’asta, al prezzo di 2.200 euro e quest’anno si presenta per la quarta volta come manifesto del “Sestriere Film Festival”.

Tra gli ospiti della serata inaugurale sul palco sale proprio Beatrice Moisio. “Non potete immaginare l’emozione, avrei voluto fosse presente anche mio marito, Secondo Regis, mancato pochi anni fa” dichiara la “Donna In Verde”.

Oggi ha una figlia e una nipotina, la stessa che l’ha “aiutata” a diventare famosa, e quasi 79 anni. Quasi, perché li compirà il prossimo ottobre, negli stessi giorni in cui Sestriere festeggerà i suoi 80.

 

Giulia Regis Masoero

(Seguici su Facebook!)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here