Home Cronaca di Torino Studyintorino.it, per una città sempre più universitaria

Studyintorino.it, per una città sempre più universitaria

28
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto
Una città che sta sempre più diventando un polo universitario.
Questa è Torino, che continua a vedere crescere la sua attrattiva accademica e che comincia anche a essere premiata dai numeri.
Per esempio al Politecnico sono 135 i nuovi studenti che aderiscono al progetto «Ciencia sem Fronteiras», istituito dal governo brasiliano.
E non solo: si apre anche ai cinesi attraverso il progetto Marco Polo.
Anche il Comune si è mosso, promuovendo il progetto «Study in Torino». Il portale, www.studyintorino.it, in collaborazione con i due atenei cittadini, è un vero e proprio servizio allo studente che ha voglia, o anche solo idea, di venire a studiare nella nostra città.
Grafica1
Non a caso ci sono una mappa interattiva e navigabile, che permette di trovare qualunque punto di interesse sotto la Mole: dalle Università, ovvio, ai servizi pensati per i giovani e non solo per i giovani, dai servizi per il lavoro agli indirizzi per mangiare cibo tipico. E ancora, spazi verdi, sedi di associazioni e organizzazioni di volontariato,
Il tutto in una grafica attraente, grazie al lavoro di studenti dello Iaad, che hanno anche ricevuto una borsa di studio.
Insomma un progetto discretamente articolato, che parte da un dato impressionante. Sono oltre 100 mila gli universitari torinesi, il 10 per cento circa della nostra popolazione. Se si pensa che 4 studenti su 10 provengono “da fuori”, e 10 mila dall’estero, il potenziale di nuova popolazione sotto la mole è impressionante, così come le prospettive internazionali.
Redazione M24


Commenti

Correlato:  Quest'estate... tutti sul Grattacielo!
SHARE