Home Cronaca di Torino Amazon, pronto lo sbarco a Torino?

Amazon, pronto lo sbarco a Torino?

5
SHARE
Amazon, pronto lo sbarco a Torino?
Amazon, pronto lo sbarco a Torino?

Amazon a Torino. E non si parla di un paio di pacchi contenenti libri e DVD, ma di un intero polo logistico, che l’azienda di Seattle sarebbe interessato ad aprire proprio nella capitale sabauda.

Amazon ha già una sede italiana, quella aperta nel 2011 a Castel San Giovanni, tra Cremona e Piacenza.

Ora, lo scopo sarebbe individuare un polo per gestire le merci in transito tra il Nord-Ovest e la Costa Azzurra. Proprio per questo, la diretta rivale di Torino per l’assegnazione di questo polo logistico sarebbe Nizza.

Il colosso dell’e-commerce porterebbe un gran numero di posti di lavoro: nella sede emiliana sono state assunte finora circa 400 persone, ma l’obiettivo è aumentare il personale fino al migliaio di dipendenti. Nei periodi “caldi” come quello di Natale, gli impiegati potrebbero raggiungere un picco di seimila.

Amazon, pronto lo sbarco a Torino?

Amazon ha iniziato nel 2013 i contatti con le amministrazioni torinesi; l’assessore al commercio, Domenico Mangone, ha confermato questo interesse in una relazione alla Sala Rossa. Amazon investirebbe tra i 60 e i 90 milioni di euro, per uno stabilimento del quale non è stata ancora individuata l’ubicazione.

Tra le aree candidate, la ex Thyssen Krupp e l’interporto Sito, ma anche la zona Borsetto di Borgaro. Proprio per questo, agli incontri con i responsabili di Amazon hanno preso parte anche i sindaci dei comuni nord-orientali della cintura, ovvero Borgaro, Volpiano, Caselle, Settimo e San Mauro, riuniti nell’Unione dei Comuni del Nord Est Torinese. Dal Comune di Torino é stata espressa grande approvazione per l’interesse di Amazon verso la città.

Secondo il presidente della Commissione III, Gianni Ventura, sarebbe ideale per “rilanciare l’occupazione e l’economia di un territorio che ha molto da offrire per competenze, professionalità, servizi e infrastrutture”.

 

Giulia Ongaro

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here